Smartphone & Tablet

Mobile World Congress 2018: le novità di Samsung e Huawei (e tutti gli altri)

Archiviato il CES, la fiera regina degli smartphone si appresta a vivere a Barcellona un’edizione come non mai, tra conferme e gloriosi ritorni

samsung galaxy s8

Antonino Caffo

-

Gli esperti lo chiamano MWC, mentre per il resto del mondo è Mobile World Congress. Probabilmente l’utente medio, pur appassionato di tecnologia, non ne ha mai sentito parlare ma è da qua che, anno dopo anno, arrivano gli smartphone top di gamma in vendita nei mesi successi in Europa, Italia compresa.

L’edizione annuale si terrà come di consueto a Barcellona, con la data di partenza fissata per il 26 febbraio. Al solito però, i giorni antecedenti sono riservati alle anteprime per la stampa, conferenze e incontri a porte chiuse dove vengono mostrati per la prima volta i gingilli delle principali compagnie.

Noi di Panorama.it ci saremo ma nell’attesa cerchiamo di fare il punto della situazione per capire cosa di davvero interessante potrà riservarci la kermesse 2018.

  • Di cosa si tratta Il Mobile World Congress
  • Cos’è La più grande fiera smartphone al mondo
  • Quando si tiene Dal 26 febbraio
  • Dove A Barcellona, Catalogna

Le cose da sapere

Non ci sono ancora annunci ufficiali, nel senso che nessun produttore ha detto si, porteremo il nostro top di gamma in Spagna a fine febbraio però abbiamo un sacco di indizi che ci portano a trarre alcune conclusioni interessanti. Partiamo dalle date: il 25 febbraio, domenica, LG, Huawei e Samsung terranno le loro conferenze per i giornalisti, in questo rigoroso ordine cronologico.

Le prime due lo faranno per svelare le nuove generazioni di smartphone, come successo nelle edizioni precedenti, e così sarà per Samsung, dopo un anno di riposo, in cui ha presentato a Barcellona solo i tablet S3 e Galaxy Book, dedicando al Galaxy S8 un appuntamento ad-hoc successivo.

Le novità di Samsung

Oggetto dei desideri è ovviamente il Galaxy S9. Stiamo seguendo lo sviluppo del terminale tramite le indiscrezioni online oramai da tempo e resta davvero poco da scoprire. Oltre agli smartphone però, Barcellona sarà il palco migliore per rinfrescare anche la serie smartwatch, con il Gear S4 Classic e Frontier e il visore Gear VR, che magari potrebbe dare il benvenuto a una versione con processore Snapdragon integrato, senza necessità di un telefonino che faccia da motore principale.
Quando: 25 febbraio 2018

Le novità di Huawei

Se fino a qualche tempo fa eravamo convinti del P11, voci dell’ultimo momento parlano di un repentino cambio di nome in P20. Al di là della siglia, di certo la compagnia cinese è tra le più attive sul mercato, la sola che in termini numerici può dar fastidio a Samsung e Apple. Anche per lei, è tempo di presentare il Watch 3 e di portare in Europa pure il VR 2, visore lanciato al CES di Las Vegas che si può agganciare a smartphone e tablet del gruppo ma anche al PC Windows 10, così da restituire app e giochi con qualità differenti a seconda della potenza a disposizione.
Quando: 25 febbraio 2018

Le novità di LG

LG da anni porta avanti la sua strategia di rinnovamento al MWC, quasi sottotono, mai con banalità. L’ottimo G6 troverà seguito in Spagna con la famiglia di G7, che potrebbe segnare un clamoroso ritorno, quello dei Friends, i gadget da agganciare al telefono, alla stregua dei mods di Motorola. E proprio gli ultimi Moto Z2 sembrano aver riacceso l’attenzione dei consumatori verso i particolari accessori, presenti sulla linea G5 e cancellati sul G6. Un cambio di passo che sarebbe un’ulteriore conferma della versatilità nel pensiero di LG.
Quando: 25 febbraio 2018

Le novità di Sony

Parlare di Sony è sempre difficoltoso. Nel senso: la compagnia giapponese in un anno solare lancia un numero impressionante di telefonini, anche cinque o sei, che arrivano sul mercato o con troppo ritardo o con eccessivo anticipo, finendo poi per sovrapporsi nei negozi. Qual è il top di gamma? E quello che fa le foto migliori? E la scelta più sensata in rapporto a qualità-prezzo? Insomma, un casino ma sempre un bel casino rispetto a chi ha un portafoglio completamente vuoto.

Capitolo MWC 2018: al CES sono già arrivati l’Xperia XA2 e l’XA2 Ultra quindi non resta che attendersi un XZ Premium 2, con display 4K HDR, seguito del già dirompente XZ Premium. L'evoluzione sarà nel design, con l’approccio infinity display (o full vision, chiamatelo come vi pare) che tanto piace alla concorrenza, OnePlus incluso.
Quando: 26 febbraio 2018

Le novità di Asus

Come Sony, anche la serrata produttività della taiwanese non si discute. Abbiamo assistito all’arrivo della flotta Zenfone 4, che comprende device per tutti i gusti, e dunque da Barcellona ci attendiamo tanto, almeno un’iterazione dello Zenfone 5 (le altre, Max, Lite, Ultra, Selfie, potranno arrivare poi).

In comune con i precedenti avrà il design tutto tocco senza tastini e orpelli fisici e una vocazione multimediale ben definita, che si tradurrà in doppie fotocamere posteriori e selfie d’eccezione, come nella migliore tradizione del marchio.
Quando: 27 febbraio 2018

Le novità di Nokia

Ritorno numero 1: sua regina degli anni 2000, Nokia. Dopo il revival del 3310 lo scorso febbraio, oggi la compagnia mezza finlandese e mezza cinese (per via del distributore HMD Global) ha nel portafoglio un bel po’ di telefonini interessanti. Il salto definitivo sarà al MWC annuale, dove vedremo il Nokia 6 già portato in Cina e la vera novità, il Nokia 9, dispositivo che farà tremare le big.
Quando: prima o poi durante la fiera

Le novità di BlackBerry

Ritorno numero 2: la mora canadese. Passata la licenza di vendita alla cinese TCL, gli smartphone Android del gruppo hanno ripreso vigore, per la gioia di tutti gli utenti business che per anni hanno pigiato sulle piccole ma comode tastiere qwerty. La società in tempi non sospetti ha confermato di voler svelare almeno due modelli nel corso del 2018 e viene facile pensare che almeno uno sarà in terra iberica (l’altro all’IFA settembrina di Berlino).

Se il design porterà qualche novità (anche qui il display full touch?) l’elemento di differenziazione sarà ancora una volta la piattaforma DTEK, che coniuga facilità d’uso e di personalizzazione del sistema operativo Android con la sicurezza e la privacy di un ecosistema che segue la gloriosa storia di BlackBerry.
Quando: prima o poi durante la fiera

Per saperne di più:

© Riproduzione Riservata

Commenti