Smartphone & Tablet

Smartphone, i migliori del 2018

Dall'iPhone XS ai Galaxy S9 e Note9, passando per Huawei, OnePlus e Google insieme ad alcuni insospettabili: Wiko, BlackBerry e LG.

iPhone XS XS Max XR

Antonino Caffo

-

Dicembre 2018 tempo di bilanci. Quelli inerenti il mercato della telefonia mobile non sono così rosei, almeno in quanto a numeri. Ovunque si vendono meno smartphone, i rapporti di forza tra i big restano ma con numeri in discesa. I motivi sono diversi: da una chiara saturazione all'aumento dei prezzi, considerando anche l'alto tasso di qualità a cui si è giunti che rende meno necessario cambiare telefonino ogni 12 mesi.

Nonostante ciò, alcune compagnie continuano a tenere ritmi serrati di lancio. Pensiamo a OnePlus, che ogni sei mesi tira fuori dal cilindro una generazione successiva del proprio modello di punta. Il risultato? Fan e appassionati cercando di stare dietro le novità mentre il resto della massa pensa, giustamente, "cambierò il telefonino l'anno prossimo, quando ci sarà davvero qualcosa di diverso".

Beh, quel qualcosa non è ancora tra noi e di certo non lo è in un'era in cui la maggior parte dei gingilli hi-tech ha le stesse forme e stessa tipologia di costruzione col il "notch". La fantomatica tacca superiore, resa famosa dall'iPhone X, ha contribuito a standardizzare ancora di più un panorama che già non era contraddistinto dalla personalità. 

Allora, i pochi prodotti che spiccano solo quelli che davvero tentano di differenziarsi per materiali, colori, chicche hardware o software, segni particolari. Poi a regnare, per performance e durevolezza, sono sempre gli stessi ma uno sguardo alla fascia di mezzo, nel 2018, ha più senso che in passato, sicuramente.

iPhone XR

L'iPhone XR è lo smartphone più economico di Apple che mira ad aprire l'esclusivo mondo della Mela a più consumatori, con una vasta gamma di colori, design di alta qualità e ancora una discreta quantità di potenza sotto il cofano. Anche se non costa tanto quanto XS o XS Max, l'iPhone XR non è un certo un low-cost. In definitivia è un entry-level con i fiocchi, con una durata della batteria oltre la media.

LG G7 ThinQ

Non una rivoluzione ma un deciso miglioramento rispetto al precedente G6. La funzione più di interesse è la "smart camera", che combina i sensori di scattocon la presenza di una intelligenza artificiale che permette di catturare immagini con un campo visivo molto più ampio e con maggiori informazioni. Il software di AI cerca di capire cosa ha di fronte per ottimizzare la resa. Forse non è la migliore sul mercato ma il G7 ThinQ costa meno della concorrenza, quasi a parità di prestazioni.

Samsung Galaxy S9+

Il top di gamma di inizio 2018 di Samsung è uno smartphone con tutte le funzioni che si potrebbe desiderare a bordo di un dispositivo di eccellenza. La versione Plus è la più completa, con una doppia fotocamera verticale, ma forse il modello base è quello che sta meglio nel palmo della mano, senza lesinare in dimensioni dello schermo.

Huawei Mate 20 Pro

Il Mate 20 Pro è dotato di tre fotocamere nella parte posteriore, con un  teleobiettivo da 40 MP, un grandangolare da 8 MP e un sensore completamente nuovo, da 16 MP, che permette di ottenere ancora di più dall'ambiente circostante. Ha un design invidiabile, con una configurazione circolare della camera che è davvero chic e specifiche più potenti di quelle della maggior parte dei concorrenti la fuori.

Samsung Galaxy Note9

È difficile dare un verdetto definitivo per il Galaxy Note9 visto che molte delle attività a cui apre non sono state nemmeno ancora esplorate (pensiamo alla S Pen che ha il Bluetooth per app e giochi). L'ampio schermo, la qualità della fotocamera, il suono Dolby stereo, la durata della batteria lo rendono uno smartphone completo, ma anche molto costoso. Ne vale la pena a due mesi dal rivoluzionario Galaxy S10?

BlackBerry Key2 / LE

Il ritorno di BlackBerry è tra quelli che fanno piacere, non per niente il brand canadese ha fatto la storia della telefonia mobile. Dopo numerosi tentativi di svecchiare forme e dimensioni, con la serie KeyOne e la nuova Key 2, declinata nella più economica Key2 Le, torna la tastiera estesa fisica sotto un cuore Android. Tentativo ben riuscito anche se il singolo hardware (CPU, fotocamera, batteria) non è a livello della concorrenza nonostante qui il prezzo sia davvero alto. 

Google Pixel 3 XL

Il Google Pixel 3 XL si è piazzato praticamente ovunque in cima alle classifica come miglior camerafonino in circolazione. E lo ha fatto montando una singola fotocamera, dimostrando come il software, ottimizzato, possa svolgere un compito ben più oneroso di quanto visto altrove. Unito a ciò, consideriamo la qualità di costruzione, un ottimo schermo OLED e dimensioni comunque non esagerate, almeno con le metriche attuali.

OnePlus 6T McLaren Edition

Abbiamo scelto l'ultima personalizzazione di OnePLus 6T perché è quella che spinge più in avanti la potenza del terminale. Sono ben 10 i GB di bordo, una dotazione che sinceramente non trova ragione d'essere oggi, con app e giochi che saranno pure succhia energia ma non a questi livelli. Il design e i colori sono quanto ogni fan della freccia d'argento possa desiderare, con un esborso economico leggermente superiore al modello standard.

Honor 10

L'Honor 10 è stato realizzato con la tecnologia CMF, che consiste in un processo che mette assieme 15 diversi strati in vetro, in vari colori, per donare un effetto ottico sempre diverso e unico. Certo non ci si può basare solo su questo ma, a prima vista, il telefonino è quasi un gioiello, che piacerà soprattutto al pubblico femminile. Ha un processore veloce, memoria di archiviazione capiente, forme e dimensioni al passo con i tempi e un reparto multimediale all’avanguardia

Sony Xperia XZ3

Finalmente un nuovo rapporto dimensionale e un display "infinity" che si stacca da un pesante passato. L'XZ3 è un assouto best-buy di questo 2018 anche se non potrà che migliorare. Dove? Ad esempio nelle foto in notturna o nel vetro posteriore che, al pari degli Xperia precedenti, cattura le ditate come non mai. Per il resto il miglior XZ di sempre. 

Wiko View 2 Plus

Quando parlavamo di soprese, Wiko è sicuramente nella lista. La compagnia francese è riuscita a proporre a un costo più che onesto un telefonino che scatta belle foto, ha il notch, forme e desgin piacevole e persino lo sblocco con il volto (non pari al Face ID, e ci mancherebbe). Il tutto in tonalità di colore che seguono il trend dell'anno e un'usabilità sopra la media. Chapeau.

Nokia 8.1

Ci si potrebbe confondere con il Nokia 8 o il Nokia 8 Sirocco ma no, il Nokia 8.1 è un telefono diverso. Si piazza nella fascia media di acquisto e, nonostante ciò, possiamo considerarlo il miglior prodotto di HMD Global non top di gamma. Ha un display da 6,18 pollici con un rapporto di forme da 18,:9, un processore Qualcomm Snapdragon 710, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria integrata. Due le fotocamere posteriori, un sensore da 12 MP e uno da 13 MP con stabilizzazione ottica delle immagini.

iPhone XS Max

Chi cerca un iPhone grande, il migliore mai prodotto dalla Mela, può fermarsi qui. E se non si hanno problemi di spesa, allora l'iPhone XS Max è il motivo migliore per passare ad Apple. Fotocamera, schermo ampio e brillante, ricarica senza fili (presente già nelle edizioni 2017), sono alcuni degli elementi che fanno dell'XS Max semplicemente la prima scelta nel mondo iOS. E forse non solo.

Per saperne di più:

© Riproduzione Riservata

Commenti

Cookie Policy Privacy Policy
© 2018 panorama s.r.l (gruppo La Verità Srl) - Via Montenapoleone, 9 20121 Milano (MI) - riproduzione riservata - P.IVA 10518230965