Smartphone & Tablet

Face ID arriva su iPad, ecco la prova

Il prossimo tablet di Apple avrà una fotocamera TrueDepth per consentire l’accesso con la lettura 3D del volto. Addio Touch ID

ipad notch 2018

Antonino Caffo

-

A settembre si terrà il consueto evento di presentazione di Apple, durante il quale sono attesi i nuovi iPhone. Qui però la Mela potrebbe svelare anche la prossima gamma di tablet iPad, destinati a distaccarsi anche nel design dai precedenti.

Pare infatti che bordo della versione beta di iOS 12, l’aggiornamento del sistema operativo che sarà preinstallato sui prodotti ufficializzati in autunno, ci sia un’indicazione netta del supporto alla tavoletta delle Animoji e Memoji, le emoticon animate al debutto su iPhone X, che mimano e seguono le espressioni del volto della persona che si trova dinanzi alla fotocamera frontale.

Nascosto tra il codice

La scoperta è stata fatta da Steve Troughton-Smith, sviluppatore Apple che ha twittato un’immagine in cui mostra le famose icone animalesche il cui codice riporta sia la presenza dell’AvatarKit per l’iPad, sia la necessità di un sensore TrueDepth per la gestione delle facce. Che vuol dire?

Le stringhe non mentono

In poche parole, che chi vuole creare nuove emoticon animate, utilizzando la piattaforma casalinga ad-hoc conosciuta come AvatarKit, può farlo anche studiando dimensioni maggiori che sfruttino al meglio un display più grande, quello dell’iPad appunto.

Inoltre, nel codice, Troughton-Smith ha rilevato ancora il requisito essenziale per far muovere le Animoji e Memoji con il proprio volto: la presenza di una fotocamera con sensore TrueDepth, capace cioè di analizzare la profondità di ciò che riprende, in primo luogo per ottenere una ricostruzione il più precisa possibile dei diversi livelli tra la persona e il resto dell’ambiente e poi per offrire un’interazione migliore in applicazioni di realtà aumenta, che in futuro diventeranno sicuramente più interessanti e appaganti di quanto lo sia oggi un’app dell’Ikea per mettere in salotto divani virtuali.

La fotocamera 3D

Se 1 + 1 fa ancora 2, l’iPad potrà visualizzare le emoticon vive solo con una camera TrueDepth, che a questo punto debutterà sul tablet il prima possibile, cioè con la generazione di settembre. L’integrazione apre non solo a usi di puro divertimento, le Animoji, ma anche al riconoscimento del volto tramite la piattaforma Face ID. Ciò vorrà dire autenticarsi semplicemente guardando il dispositivo, senza usare più il Touch ID.

L’unico pulsante fisico sparirà dunque? Nel caso fosse confermata la TrueDepth cam si, non avrebbe senso conservare entrambi perché a quel punto gli utenti preferirebbero o l’uno o l’altro, mentre la volontà di Apple è di spingere verso soluzioni innovative, che trovano nel Face ID un’ottima declinazione, come già mostrato dall’iPhone X.

Display con notch?

E per finire in bellezza, nel codice della beta di iOS 12 c’è anche un’altra prova che farebbe propendere per un cambio radicale nelle forme dell’iPad rispetto ai modelli attuali. Le stesse gesture attivate su iPhone X, tra cui lo swipe dal basso all’alto per tornare alla Home, saranno supportate dal tablet, facendo propendere per una costruzione del pannello che prevede il notch (che comunque sta uccidendo la creatività sugli smartphone) e dunque una visuale a tutto schermo con cornici ridotte. Un modo per riportare l’interesse dei consumatori su una linea di prodotto, negli ultimi anni restia al cambiamento.

Per saperne di più:

© Riproduzione Riservata

Commenti