Roberto Catania

-

LG porta Android 8.0 Oreo sul suo smartphone migliore, il V30, e lo fa con un aggiornamento dai contenuti “extra” piuttosto interessanti.

Oltre a tutte le novità che fanno già parte dell'ultimo sistema operativo del robottino verde, infatti, la nuova release porta in dote tutta una serie di funzionalità basate sull’intelligenza artificiale. A beneficiarne soprattutto la fotocamera e i comandi vocali.

LG V30 ThinQ: come cambia la fotocamera

Su tutti i nuovi Lg V30 e V30+ contrassegnati con la sigla ThinQ (ma anche su tutti quelli già acquistati che avranno l’aggiornamento installato), il firmware porterà tre nuove funzioni inedite per la fotocamera: AI CAM, QLens e Bright Mode.

AI CAM analizza i soggetti nell’inquadratura identificandone la categoria d'appartenenza (ritratto, cibo, animali, paesaggio, città, fiore, alba e tramonto). Sulla base di queste informazioni, il V30 suggerirà le sue impostazioni personalizzate, ottimizzate cioé su tutti i principali parametri di scatto: angolo visivo, colore, riflessi, illuminazione e livello di saturazione.

QLens sfrutta le capacità di riconoscimento delle immagini  per ottenere informazioni online senza usare app aggiuntive: altre foto e raccomandazioni su articoli simili, ad esempio, o link Internet per acquistare l’oggetto inquadrato al prezzo più basso. Tramite la stessa funzione è inoltre possibile effettuare ricerche di immagini per individuare nformazioni su punti di interesse, come edifici e statue.

Con Bright Mode, infine, i V30 potranno migliorare le foto scattate in condizione di scarsa luminosità ma senza passare dai clissici filtri di post-produzione. Sarà l’intelligenza artificiale, infatti, a valutare la qualità dell’illuminazione, provvedendo a bilanciare l’esposizione mediante una combinazione virtuale di quattro pixel del sensore: il risultato sarà una foto a risoluzione più bassa (un quarto rispetto all’originale), ma con una luminosità nativamente doppia.

LG V30 ThinQ: come cambiano i comandi vocali

L’aggiornamento a Oreo consente al V30 di arricchirsi anche di tutta una serie di risorse basate sul riconoscimento della voce (Voice AI). L’integrazione con Google Assistant consentirà in pratica al portacolori della casa coreana di avviare azioni molto specifiche passando dai comandi vocali.

Si tratta di funzioni aggiuntive rispetto a quelle già offerte di serie dal maggiordomo virtuale di Mountain View: si potrà ad esempio chiedere al dispositivo di scattare foto e selfie grandangolari, oppure realizzare video con filtri caratteristici (Noir, Commedia Romantica, Drama, Storico) piuttosto che foto di cibo o clip in time-lapse. Il tutto, come detto, senza muovere un dito.

L’aggiornamento ThinQ ad Android 8 Oreo sarà scaricabile gratuitamente su tutti i V30 e V30+ a partire dal prossimo mese di aprile.

Per saperne di più

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

LG Twin Wash: una lavatrice doppia può cambiarci la vita?

Sopra un'unità standard, sotto una mini-lavatrice: abbiamo provato l'innovativo sistema "combinato" di Lg, e vi diciamo che...

L’ultima sfida di Lg: Tv ed elettrodomestici nelle vie del lusso

Apre a Milano il primo Flagship store della società coreana. L’obiettivo? Portare i prodotti della linea Signature nel distretto più nobile del design

Lg G6, la recensione

Rinnovato nel design (soprattutto) e nelle funzionalità, stupisce per ergonomia e semplicità d'uso. Il prezzo, però, non è per tutti

Commenti