Smartphone & Tablet

Huawei P Smart+ 2019, potenza e qualità a un prezzo ridotto

Tripla fotocamera con intelligenza artificiale, schermo ampio e batteria longeva per tentare un pubblico giovane

Huawei-PSMART1

Marco Morello

-

Gli ingredienti del nuovo Huawei P Smart+ 2019 sono gustosi: tre fotocamere sul retro – il sensore principale arriva a 24 megapixel – per realizzare immagini di qualità, anche grandangolari (l’obiettivo dedicato è da 16 megapixel, il terzo, per i bokeh è invece da 2), con la complicità e gli aggiustamenti automatici firmati dall’intelligenza artificiale di bordo; una fotocamera frontale di buon livello (da 8 megapixel, anch’essa con AI di serie), per selfie a prova di social network, che occupa uno spazio minimo, è una goccia sullo schermo adornato da una cornice discreta e sottile. Già, il display: 6,21 luminosi e brillanti pollici - la risoluzione è FHD+, 2340x1080 - su cui godersi video e contenuti vari. E poi una batteria generosa, che accompagna fino notte inoltrata, per non rimanere a secco durante il dopocena: 3.400 mAh posson bastare.

Doppia colorazione

Con questo cocktail di caratteristiche, Huawei punta a intercettare un pubblico giovane. Proponendogli un prodotto con caratteristiche di alto livello a un prezzo aggressivo: 259,90 euro. Due le colorazioni: una più classica Midnight Black e una più appariscente Starlight Blue (foto sotto), entrambe pennellate addosso a un design gradevole, minimale, ma con punte e guizzi di assoluta e riconoscibile personalità. Quanto allo spazio di archiviazione, è da 64 giga, espandibile di altri 512, per memorizzare immagini e video in quantità.

Huawei-PSMART2

Il lato posteriore del nuovo P SMART+ 2019 di Huawei – Credits: Huawei

L'innovazione per tutti

«I consumatori più giovani vogliono uno smartphone a un prezzo conveniente senza rinunciare a una fotocamera da top di gamma» conferma Walter Ji, Presidente WEU di Huawei Consumer Business Group. «Ed è proprio a loro che pensiamo» aggiunge «presentando un prodotto dotato di tripla camera con intelligenza artificiale, con cui realizzare foto e video straordinari. Questo nuovo lancio dimostra come Huawei voglia rendere i prodotti più innovativi alla portata di tutti».

Potenza dal consumo minimo

Il processore sotto il cofano è un octa-core, il Kirin 710, con una velocità di clock fino a 2,2 GHz, progettato per procedere fluido, non tentennare durante lo scroll e il multitasking, essere all’altezza dei videogame (altra passione irrinunciabile dal pubblico degli under) e, al tempo stesso, parco nel consumo dell’energia. Attenzione alla quale contribuisce l’interfaccia utente, l’Emui 9.0 della casa cinese, che impara a conoscere il proprietario del telefono, ne prevede i comportamenti e le abitudini, riuscendo ad allungare la durata della batteria. Un bonus di longevità che fa piacere a tutti, giovani e non.  

Per saperne di più


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Tecnologia: come sarà la scuola del futuro

Robot che insegnano a programmare, social per insegnanti e studenti, software che scoprono chi copia. Viaggio nell'evoluzione dell'istruzione

Vi racconto il futuro del computer

Incontro con Gianfranco Lanci di Lenovo, che spiega quale sarà l'evoluzione del pc. E come avere successo negli affari con i cinesi

Cinque oggetti tecnologici che aiutano a dormire meglio

Le cuffie e la fascia rilassanti, il cuscino che respira e altre invenzioni per raggiungere più in fretta il mondo dei sogni

Commenti