xbox one fifa 16
Videogiochi

Xbox One X: i migliori 20 giochi 4K HDR

Il 7 novembre arriva la console più potente di Microsoft che cambierà il modo di vivere i videogame, ma serve un televisore idoneo

Manca poco, molto poco, all’arrivo sul mercato della Xbox One X. Il 7 novembre Microsoft renderà disponibile la sua console più potente, pronta a prendersi la leadership delle vendite natalizie.

La potenza di X

Il cambio di passo rispetto all’attuale One S è totale, un po’ come il salto dalla 360 alla One. In termini di potenza non c’è paragone: motore Scorpio con 6 teraflop e circuiti dedicati alle varie performance, memoria grafica con 12GB per ottenere caricamenti più rapidi e mondi digitali più belli da vedere, raffreddamento a liquido per evitare surriscaldamenti e rumore e un gamepad pensato per sfruttare al massimo vibrazioni e contesti di gioco.

Perché è da comprare

Alla fine, tutto questo hardware sotto la carrozzeria serve a un solo scopo: far passare sullo schermo immagini che sembrano reali, con una qualità mai vista e tempi di reazione ridotti al minimo, praticamente inesistenti. Dimenticatevi i lag tra un passaggio da Cristiano Ronaldo a Bale oppure tra l’uscita da un nascondiglio e la mitragliata al nemico: niente più attese, neanche minime, e un’azione continua e coinvolgente sia in modalità offline che online.

Ma solo se…

Se avete letto in giro delle caratteristiche tecniche della One X sapete che supporta il 4K. Di cosa si tratta? La sigla indica la risoluzione orizzontale dello schermo, in questo caso 4096 x 2160 pixel. Ad oggi il formato più diffuso è il Full HD che arriva a 1920 x 1080 pixel.

Questo vuol dire che per godere pienamente dei giochi abili a girare con un dettaglio così ampio, avrete bisogno di un televisore idoneo. Per fortuna la tecnologia sta diventando talmente comune da far scendere, di netto, i prezzi sul mercato. Oggi per un buon 4K da 43 pollici bastano 400 euro, senza rivolgersi a marchi sconosciuti.

Ma c’è anche l’HDR

E non è finita perché la Xbox One X supporta non solo il 4K ma anche l'HDR, che è ancora un gradino oltre. Anzi, più del passaggio dal Full HD al nuovo standard, l’HDR è ciò che fa capire all’occhio umano la differenza reale tra un vecchio modo di fruire di contenuti televisivi e uno più moderno.

Il motivo? Lo switch tra 1920 e 4096 pixel è notevole ma non così percepibile da una persona poco esperta, mentre l’uso dell’HDR consente all'immagine riprodotta di beneficiare di un maggior intervallo dinamico tra chiaro e scuro (il cosiddetto range), per avere colori più vivi e reali. Che lo si provi su un 40 pollici o su un 70, l’HDR si nota sempre e comunque rispetto ai televisori che ne sono sprovvisti.

Giocare come mai prima

Applicate il 4K HDR al mondo dei videogame e avrete qualcosa di sensazionale, mai visto prima. Microsoft ne ha dato prova alla recente Games Week di Milano soprattutto con Forza Motorsport 7 ma sono tanti altri i titoli che arriveranno già con il supporto di entrambi, nativamente o tramite patch atte a liberare i pixel e restituire più dettagli.

Nella gallery in basso abbiamo inserito i migliori 20 su un totale di 130 già confermati per la prossima console, molti dei quali semplici remake di versioni già uscite ma prive dei miglioramenti grafici.

 

Per saperne di più

© Riproduzione Riservata

Commenti