Roberto Catania

-

Aggiornato il 08/05/2018

Grandi, a volte grandissime, sempre e comunque iper-definite, brillanti e smart: le Tv di ultima generazione riescono a essere ogni anno più attraenti grazie a una serie di tecnologie - più o meno rivoluzionarie - che puntano a migliorare il livello di realismo delle nostre visioni da salotto.

Il problema è semmai un altro: riuscire a destreggiarsi in una selva di sigle e acronimi capaci di disorientare anche il più smaliziato fra gli utenti: Oled o Quantum DotHDR10 o Dolby Vision55, 65 o 75 pollici? Questi sono solo alcuni dei dubbi che attanagliano i potenziali acquirenti.

In questo breve approfondimento vi offriamo uno spaccato dei modelli più interessanti del momento; una rassegna di Tv 4K /UHD caratterizzate da dimensioni, prestazioni e (in molti casi) prezzo davvero esuberanti.

Samsung QLED Tv Q9FN (2018) - da 2.999 euro

La gamma Quantum Dot di Samsung si arricchisce quest'anno di ben cinque nuove serie, con televisori di tutte le taglie, da 49 a 82 pollici. Fra questi, i più pregiati sono senza dubbio i modelli della famiglia Q9 da 55, 65 e 75 pollici, tre unità progettate per riprodurre il 100% del volume colore e dotate di tecnologia Direct Full Array per la gestione del contrasto in tutte le situazioni di luce.

Grazie al sistema One Invisible Connection, la TV si connette a un hub esterno (e da qui a tutte le varie periferiche) attraverso un unico cavo in grado di trasmettere dati audio/video ad alta capacità e a velocità estremamente elevate, oltre a fornire la connessione di alimentazione.

Chi possiede un telefonino del produttore (serie Galaxy) può abbinarlo al televisore per semplificare la configurazione e l'accesso a funzioni come guide ai programmi, controllo remoto e condivisione video tra schermi.

[Leggi la recensione completa]

Samsung TV_QE55Q9FN

Lg W8 (2018) - da 7.499 euro

Tutto il meglio della tecnologia Lg è racchiuso in questo sottilissimo (e costosissimo) Tv Oled da 2,57 millimetri disponibile in due taglie, da 65 e 77 pollici.

La novità principale rispetto al modello dello scorso anno (W7) risiede nel nuovo processore intelligente α (Alpha) 9, accreditato di una capacità di calcolo maggiorata del 35%. Tanta potenza si traduce in riduzione del rumore di fondo e in un'ottimizzazione del nero e del colore.

Oltre alla compatibilità con tutti i principali formati HDR (compresi Dolby Vision, Advanced HDR by Technicolor, HDR10 Pro e HLG Pro), il nuovo processore supporta  l’High Frame Rate (HFR) per la riproduzione di immagini in movimento più fluide e chiare (fino a 120 fotogrammi al secondo), ideale soprattutto per la fruizione di contenuti in rapido movimento come film d’azione e sport.

Lg W8_FRONT

Lg E8 (2018) - da 2.999 euro

Disponibile in due versioni (da 55 e 65 pollici) questo tv Oled di fascia media si caratterizza per il suo design pulito e minimalista con l'accattivante elemento in cristallo e la potente soundbar miniaturizzata.

Come tutti i modelli targati 2018, la dotazione ruota intorno al nuovo processore intelligente α (Alpha) 9 e alla compatibilità con pressoché tutti i formati HDR (Dolby Vision, Advanced HDR by Technicolor, HDR10 Pro, HLG Pro e HDR Effect).

Tutte le funzioni Smart Tv sono regolate dall'interfaccia WebOS 4.0 con supporto al riconoscimento vocale.

Lg E8_FRONT

Lg C8 (2018) - da 2.499 euro

Nella fascia "entry" del catalogo Oled di Lg troviamo questa famiglia di televisori da 55, 65 e 77 pollici che si segnalano per la base già ottimizzata per la riproduzione sonora in senso frontale. 

Per rapporto qualità prezzo, il modello più interessante è forse quello di mezzo - Lg OLED65C8PLA (3.499 euro) - Tv 4k con processore di ultima generazione (Alpha 9), Dolby Atmos e supporto HDR esteso.

La presenza a bordo di un sistema di un sistema di intelligenza artificiale ThinQ AI, abilita lo svolgimento di attività (anche al di fuori del contesto televisivo) nonché la ricerca di contenuti e informazioni mediante comandi vocali.

Lg C8_3_4

Samsung NU8000 (2018) - da 1.199 euro

Le TV Premium UHD che Samsung commercializzerà nel 2018 sono contraddistinte dalla sigla NU8000 e sono dotate di pannelli 4K con supporto HDR10+, Dynamic Crystal Color e miglioramenti dell'interfaccia Smart TV con Bixby Voice.

La presenza di una modalità gaming (Auto Gaming Mode) rileva l’accensione di una console in modo automatico pre-impostando l’ingresso corrispondente e applicando tutte le regolazioni d’immagine nonché i filtri.

Chi è ossessionato dalla presenza di cavi e cavetti a vista potrà giovarsi del sistema Clean Cable Solution che consente di nascondere tutti i collegamenti attraverso un doppio cavo uscente dauno dei due piedi del supporto

Samsung UHD MU800

Hisense H75U9A (3.999 euro)

Il modello di punta della collezione 2018 del brand cinese, sempre più noto anche dalle nostre parti, è un televisore ULED (acronimo che sta per Ultra LED) con tecnologia Quantum Dot, disponibile in due taglie, da 75 e 65 pollici. In entrambi i casi è previsto il supporto Ultra Dimming, per il controllo accurato dei singoli LED (fino a 1000 zone indipendenti), il sistema Peaking Brightness Process Algorithm, che massimizza la gamma di luminosità e contrasto, l'algoritmo Precision Brightness Process per il bilanciamento naturale fra chiari e scuri, e la retroilluminazione di tipo Backlight Scanning, che migliora l'effetto HVS (Human Visual System), riducendo l’effetto scia e il ritardo. 

L'interfaccia Smart Tv è proprietaria (Vidaa U) e comprende più di 200 titoli fra app nazionali e intrernazionali. Scaricando l'app RemoteNOW da Google Play Store o Apple Store è comunque possibile utilizzare lo smartphone o tablet come telecomando, tastiera virtuale o touchpad.

Front_75U9A_on

Hisense U7 ULED Tv (da 699 euro)

Chi è alla ricerca del fatidico rapporto qualità prezzo, troverà più di uno spunto di interesse nella nuova serie U7 di Hisense, una famiglia di Tv che comprende tre tv -  un 50'' (H50U7A, 699 euro), un 55'' (H55U7A, 799 euro) e un 75'' (H65U7A, 1299 euro) caratterizzati da un design ultrapiatto (lo spessore è ben al di sotto del centimetro (8,9 millimetri per la precisione) e cornici ridottissime.

Sotto lo schermo ci sono tutte le recenti tecnologie Hisense per la gestione intelligente dell'immagine (HDR Perfect, Ultra Motion, Ultra Dimming, Precision Brightness Process, Peaking Brightness Process e Backlight Scanning), orchestrate da un processore proprietario (Hisense Hi-View Engine) che si occupa fra le altre cose di regolare colore, contrasto e movimento in modo naturale. 

L'interfaccia utente è come nel caso della serie U9 basata su piattaforma Smart Vidaa U, gestibile anche in questo caso via cellulare o tablet attraverso l’applicazione RemoteNow. 

Hisense H65U7A

Panasonic FZ800

L’evoluzione del primo Oled della società giapponese è una Tv con schermo da 55 e 65 pollici con supporto HDR10+, il nuovo protocollo a metadati dinamici che calibra scena dopo scena tutti i parametri del range dinamico. Il pannello Oled, di matrice Lg, è gestito da un processore (HCX) che sfrutta alcune tecnologie supportate dagli studios di Hollywood per effettuare una correzione più accurata su luminosità, spazio colore e ombre.

Lo stesso Tv è disponibile in una versione con soundbar a otto unità multiple (FZ 950) realizzato in collaborazione con Technics.

Panasonic OLED TV FZ800

Panasonic FZ800 – Credits: Panasonic

Panasonic FX780

Se i Tv della serie FZ 800 e FZ 950 incarnano lo stato dell’arte della tecnologia Oled di Panasonic, i modelli della famiglia FX 780 rappresentano il non plus ultra della visione della casa giapponese nel mondo degli schermi LCD 4K.

Nelle sue quattro varianti disponibili (i tagli vanno da 49 a 75 pollici), questi Tv si fanno notare per il design con la caratteristica cornice in vetro e le finiture lucide sulla parte posteriore.

Sul piano tecnico, le attenzioni della casa si sono concentrate sulla luminosità (con un picco che supera del 20% le prestazioni dei modelli precedenti), sul bilanciamento del bianco e sui colori. Giova a questo proposito la presenza di un processore HCX che sfrutta un modello di elaborazione certificato da Hollywood.

Garantito, come per buona parte delle tv Panasonic di fascia alta, il supporto HDR10, HDR10+ e HLG.

Panasonic FX780E

Panasonic FX780E – Credits: Panasonic

Sony AF8

Il secondo Oled di Sony è un Tv con schermo da 55 e 65 pollici perfettamente perpendicolare al piano d’appoggio. Il vantaggio, rispetto all’A1, risiede soprattutto nella maggiore possibilità di adattamento, sia su ripiano (sono richiesti 84 millimetri in meno) che su parete (31 millimetri in meno).

Dal punto di vista tecnico, anche AF8 sfrutta un pannello Triluminos 4K HDR gestito da un processore d’immagine X1 Extreme, un’unità che vanta una potenza di elaborazione delle immagini in tempo reale del 40% superiore rispetto ai precedenti della casa e una migliore gestione della luminosità e delle immagini in movimento.

Come per l’A8, anche su questo modello l’audio viene “sparato” direttamente dallo schermo attraverso una tecnologia - denominata Acustic Surface - che si compone da due coppie di trasduttori situati proprio dietro il pannello.

Sony AF8

Sony AF8 – Credits: Sony

Sony XF90

Fra i modelli LCD della lineup 2018 di Sony, vale senz’altro la pena sottolineare questo Tv Full Led che ammicca sia agli amanti del medio formato (si parte da 49 pollici) sia al telespettatore con manie di grandezza (si arriva fino a 75 pollici).

Pur senza essere Oled, il pannello 4K HDR è stato progettato per migliorare contrasto e luminosità. Rispondono a questo scopo il nuovo processore (X1 Extreme, lo stesso dei Tv Oled), l’innesto di un sistema di retroilluminazione con local dimming e quello di una tecnologia (X-Motion Clarity) che punta Al bilanciamento ottimale fra luminosità e immagini in movimento.

A farsi carico delle funzioni smart è l'interfaccia Android Tv, qui corredata da un sistema di guida vocale (Voice Remote) accessibile da telecomando.

Sony XF90

Sony XF90 – Credits: Sony

Philips Oled Tv 973

Ultimogenito della famiglia di Tv Oled Ambilight di Philips, il nuovo 973 promette bianchi più accesi (fino a 900 nits) e un migliore rapporto di contrasto, potendo gestire in contemporanea la riproduzione degli elementi più luminosi così come di quelli più scuri di un’immagine.

Dietro il pannello pulsa un processore P5, che analizza, decostruisce e indirizza individualmente ciascuna delle cinque variabili che definiscono la qualità dell'immagine: fonte, nitidezza, colore, contrasto e movimento. Il risultato, spiega la casa, è un’immagine che offre un migliore angolo di visione, e che correggere il rumore senza fastidiose sfocature.

Già ottimizzato per tutte le funzionalità della smart Tv il telecomando in dotazione, con tastiera Qwerty, swipe pad e tecnologia di riconoscimento vocale su Android Tv.

Philips TV OLED 973

Philips TV OLED 973 – Credits: Philips

Philips Oled Tv 9002 (da 2.299 euro)

Punta di diamante dell’attuale offerta Philips è questo Oled da 55 pollici dotato di sistema Ambilight su tre lati e diffusori audio 6.1 Sound system integrati nello stand. A farsi notare, oltre alla tecnologia a pixel autoilluminanti, è il nuovo processore P5 della casa, un’unità che promette una gestione migliore delle cinque variabili che definiscono la qualità dell'immagine: fonte, nitidezza, colore, contrasto e movimento.

Tutte le opzioni per la smart Tv passano da un interfaccia Android M Smart TV, qui abbinata a un telecomando dotato di tastiera Qwerty e tecnologia di riconoscimento vocale.

Philips OLED TV 9002

Philips OLED TV 9002 – Credits: Tp Vision

Lg W7 Wallpaper (da 6.999 euro)

Più che un televisore sembra un vero e proprio dipinto da parete (da qui il soprannome wallpaper). Il nuovo W7 di Lg è un Tv Oled dal design ultrasottile (3,85 millimetri di spessore, meno di un cellulare) con tecnologia Dolby Vision, HDR e audio Dolby Atmos. Un piccolo capolavoro di design, meritevole - secondo la giuria del CES - del premio Best of Innovation Award di quest’anno. Il modello da 65 pollici costerà circa 8.000 dollari, nessuna stima ancora per il gigantesco 77 pollici.

LG W7

LG W7

Samsung Qled Tv

La risposta di Samsung all'Oled di Lg è una Tv Qled, acronimo che sta per Quantum-dot Led, una tecnologia che rispetto ai classici pannelli a matrice organica può vantare un'irradiazione della luce sui pixel più specifica e mirata in base al colore.

Il risultato - spiega la casa coreana - è una riproduzione più realistica, sia in termini di luminosità che di resa cromatica. Fra le taglie anche un gigantesco 88 pollici a schermo piatto.

Samsung Tv Serie Q Studio Stand QLED

Samsung Tv Serie Q QLED

Sony Bravia A1 Oled Tv (2.999 euro)

Anche Sony ha finalmente il suo Oled, e non è un Oled qualunque: si tratta del nuovo Bravia A1, Tv disponibile in tre taglie XL (da 55, 65 e 77 pollici) che si segnala per il sottilissimo pannello 4K (con HDR e Dolby Vision) ma anche per il caratteristico sistema audio privo di speaker laterali.

Il suono, in pratica, passa direttamente dallo schermo grazie a una tecnologia esclusiva che sfrutta le microvibrazioni sul pannello.

Sony A1 Oled

Sony Bravia A1 Oled

Panasonic TX-65EZ1000E (6.999 euro)

Il non plus ultra della tecnologia Panasonic da salotto è questo 65 pollici Oled Ultra HD con supporto 4k Pro e HDR 10, un televisore che promette una riproduzione ottimale dei dettagli nelle zone scure, soprattutto laddove maggiore è il gap tra pixel spento e pixel acceso (il cosiddette zone near-black,). A enfatizzare la pulizia del risultato uno speciale filtro Absolute Black che assorbe la luce dell'ambiente per eliminare i riflessi. 

Altrettanto curata è la parte audio del televisore che sfrutta il piedistallo per integrare una soundbar Technics da 80Watt composta da 2 Tweeter, 4 Squawker, 8 Woofer e un Quad Passive Radiator. Completa la dotazione il telecomando touch.


Panasonic TX65EZ1000

Panasonic TX65EZ1000 – Credits: Panasonic

Lg 65EF950V

Prima società a portare l'Oled in Italia, Lg può punta tutto sulla qualità dei suoi pannelli, accreditati di colori  "ricchi, luminosi e realistici" e neri "profondi". Fra i vari modelli presentati quest'anno spicca senza dubbio questo 65EG960V, un 65 pollici con schermo piatto da 3840 x 2160 pixel di risoluzione e HDR che si fa notare, oltre che per le prestazioni video, anche per il potente sistema audio sviluppato in collaborazione con Harman Kardon.

Quanto alla connettività spazio ancora una volta a WebOS, il sistema operativo proprietario per l’accesso ai contenuti Internet, qui supportato dal telecomando Magic Remote (incluso).

LG_65EC970V

LG_65EC970V

Samsung SUHD TV JS9000 (da 2.999 euro)

Non è solo un dei televisori più grandi del mercato ma anche uno dei modelli più muscolosi sul piano della dotazione tecnica. Le specifiche rilasciate dalla casa parlano chiaro: questo “curvo” da 65 pollici UHD (3840x2160) promette un contrasto e una luminosità da due a due volte e mezzo maggiore rispetto ai TV tradizionali e un dettaglio colore addirittura 64 volte più accurato grazie anche a una tecnologia (nano-Crystal Color) sviluppata proprio per ampliare la gamma cromatica.

Le funzioni “smart” sono come di consueto accessibili dal sistema operativo della casa (Tizen) dal quale è possibile fra l’altro avviare la videoregistrazione su Hard Disk esterno e utilizzare i comandi vocali attraverso il nuovo telecomando Smart Control. Chi volesse spendere di meno può sempre buttarsi sulla versione da 55 pollici, oggi sul mercato a un prezzo di 2990 euro. 

Samsung JS9500

Samsung JS9500

Philips 8602

Il miglior prodotto non Oled di Philips è al momento questo 8602, Tv a tecnologia Quantum Dot disponibile nei tagli da 55 "o 65" e certificato Ultra HD Premium e HDR Perfect.

La tecnologia a microcristalli aumenta dunque le performance della retroilluminazione a LED, migliorando l’emissione luminosa (che qui arriva a 1100 nits) e la gamma di colori (fino a 98% DCI P3). Come per la gamma Oled, anche per questo modello prevista l’illuminazione Ambilight su tre lati e la supervisione del nuovo processore P5 sui cinque parametri chiave che definiscono la qualità dell'immagine (fonte, nitidezza, colore, contrasto e movimento). L’interfaccia utente è basata su Android M Smart Tv.

Philips 8602

Philips 8602 – Credits: Philips

Hisense Tv ULED NU8700 (da 1.299 euro)

Disponibile in due formati da 55” e 65”, questo nuovo modello top di gamma si caratterizza per il design con cornici ridottissime e lo spessore di soli 8,9 mm. Telaio, lunetta e parte posteriore sono tutti in alluminio. 

Sebbene priva della matrice organica (Oled), la combinazione fra le tecnologie Quantum Dot e HDR Supreme promette neri profondi, picchi di luminosità fino a 1000 NIT e gamma cromatica estesa grazie anche al supporto dell’HDR a cui si aggiunge un potenziato Local Dimming attivo su zone multiple di retroilluminazione.

Sul piano audio, vale la pena sottolineare la griglia frontale con 10.000 forature e la presenza di tweeter, midrange e subwoofer interni indipendenti, accoppiati con la tecnologia di calibrazione audio Dolby Digital, dbx-tv e DTS.

Hisense Uled Tv 8700

Hisense Uled Tv 8700

TCL X2 XESS (da 1.299 euro)

Fra i tanti modelli a tecnologia Quantum Dot usciti quest’anno vale la pena sottolineare questo modello firmato dalla cinese TCL, che si caratterizza - sul piano estetico - da un design piuttosto minimal (7,9 mm di spessore).

La presenza di un pannello con nanocristalli consente di riprodurre colori più ricchi in dettagli, mentre l’Ultra Micro Dimming punta a offrire un contrasto ottimizzato. Il produttore dichiara un picco massimo di 800 Nits di luminosità, con la possibilità di sfruttare l’HDR Pro per una migliore riproduzione delle tonalità (ovviamente in presenza di contenuti adeguati).

Sul piano delle performance sonore, spicca invece il sistema JBL a 3 canali con DTS Premium Sound integrato. L’X2 XESS si basa su un interfaccia Android 6.0 (presto 7.0) e può essere controllato da smartphone, anche mediante comandi vocali.

TCL Xess X2

TCL Xess X2

Xiaomi Mi Tv 4

Il brand cinese Xiaomi, da noi noto soprattutto per la sua gamma di telefonini Android, ci sa fare anche coi televisori. Anche se, per il momento, tutto resta confinato al solo mercato cinese.

Nazionalismi a parte, il nuovo Mi Tv 4 - disponibile in tre formati da 49, 55 e 65 pollici - si propone come un buon esempio di televisore 4k a tutto schermo in virtù di una cornice pressoché inesistente. Di buon livello la parte audio del televisore che si avvale di una soundbar con dieci altoparlanti, un subwoofer e il supporto al sistema audio Dolby Atmos.

Xiaomi Mi Tv 4

– Credits: Xiaomi

Panasonic TX-50EX780E (1.199 euro)

Fra i modelli più interessanti per rapporto qualità prezzo vale la pena segnalare questo 50 pollici Led di Panasonic, una tv che può adattarsi a qualsiasi arredamento domestico grazie al piedistallo regolabile in altezza (4 livelli) con snodo per l'orientamento delle schermo.

Peculiarità del pannello è la presenza della tecnologia 4K Pro HDR e il processore Studio Colour HCX2. La gestione del colore, spiega la casa, è stata sviluppati in collaborazione con i coloristi di Hollywood per offrire un risultato quanto più vicino alla visione cinematografica. 

Panasonic TX 50EX780E

Panasonic TX 50EX780E – Credits: Panasonic

Philips 7120

Per Tp Vision, il brand che ha preso in carico la distribuzione dei Tv Philips da ormai 4 anni, l’esperienza supera i confini del pannello LCD per estendersi a tutto l’ambiente circostante. Ambilight - la tecnologia brevettata che sfrutta una serie di Led montati posteriormente per generare dei riverberi luminosi sulla parete del soggiorno - è presente su tutti i nuovi modelli Ultra HD della serie 7, in aggiunta ai sistemi per il miglioramento del movimento (Perfect Natural Motion), del colore (Colour Booster) e del contrasto (Micro Dimming Pro).

Di serie anche l’ultima versione dell’interfaccia Android TV (la 5.0 Lollipop) e il supporto a tutti i principali protocolli di connettività (WiFi, Hdmi, Dlna, Usb 3.0, Miracast e Google Cast compresi).

Philips 7120

Philips 7120

Panasonic Viera 65CZ950

Panasonic vuole tornare a dettare legge in ambito televisivo proprio come faceva ai tempi delle Tv al plasma. Il marchio - Viera - non è cambiato, ma la tecnologia è ora quella Oled. Primo modello della nuova stirpe di pannelli “organici” della casa giapponese è questo 65 pollici curvo dal costo proibitivo che si fa notare la qualità dei neri (Panasonic parla di “nero assoluto”) e per l’innesto di una tecnologia HDR proprietaria che mira a migliorare la gamma dinamica e la luminanza dei colori.

Come tutti i nuovi modelli Panasonic, anche il nuovo Viera 65CZ950 si basa su sistema operativo Firefox OS, piattaforma connessa creata sugli stessi canoni di velocità e pulizia che hanno reso celebre il browser della volpe di fuoco.

Panasonic Viera TX-65CZ950

Panasonic Viera TX-65CZ950 – Credits: Panasonic

Hisense Tv Uled 65XT910

Trovare un 65 pollici 4K sotto i 3000 euro di questi tempi è un mezzo miracolo. Frugando bene fra le proposte in commercio scopriamo però questo interessante Tv a schermo curvo Uled (da non confondere con Oled, la “U” sta qui per Ultra HD) realizzato da Hisense, marchio cinese ormai abbastanza conosciuto anche dalle nostre parti.

La risoluzione è solo la punta dell’iceberg di un prodotto che vuole farsi notare anche per l’elevato contrasto dinamico (c’è il supporto all’HDR), per il realismo dei colori (merito di una tecnologia a nanocristalli sviluppata in collaborazione con 3M) e per la qualità delle sue immagini in movimento (una tecnologia ottimizza ui la retroilluminazione in modo intelligente).

Due i telecomandi in dotazione, uno “tradizionale”, con i tasti dedicati per i servizi di streaming (Netflix e YouTube) e uno pensato per l’utilizzo delle applicazioni della smart TV.

HiSense Tv 65XT910

HiSense Tv 65XT910 – Credits: HiSense

Per saperne di più

© Riproduzione Riservata

Commenti