Perché i muser adesso si chiamano tiktoker

Tik Tok è l'app mobile più scaricata al mondo. Ha preso il posto di Musical.ly. Ecco come funziona

musica

– Credits: istock/smartboy10

Stefania Massari

-

Musical.ly, l’applicazione di videosharing tanto amata dai teenager, che permetteva di creare video musicali cantando in playback il testo di una canzone, ha cambiato nome e, dal 2 agosto 2018, è diventata Tik Tok attraverso la fusione delle due piattaforme.

Il passaggio da un'app all'altra è stato addirittura indolore perché, grazie ad un semplice aggiornamento dall'App Store o da Google Play, gli utenti hanno ritrovato il loro account e i video già pubblicati.

La società cinese ByteDance, proprietaria fra l'altro delle due applicazioni, ha pensato bene di mettere in atto questa strategia di marketing per allargare il bacino di utenti, per rafforzare la leadership nel mercato delle app mobili e per attirare più inserzionisti possibili in modo tale da sbaragliare la concorrenza e massimizzare i profitti.

Scopriamo, dunque, quali sono le novità dell'app del momento e in cosa consiste il suo funzionamento.

Come funziona Tik Tok

TikTok, nota anche come Douyin in Cina, è un'applicazione che consente agli utenti di creare brevi video musicali, della durata che va da un minimo di 15 secondi fino a un massimo di 60 secondi, ai quali si possono aggiungere effetti particolari e diverse animazioni.  

Per creare i propri video musicali, gli utenti dovranno prima scegliere la loro canzone preferita da un elenco, poi cliccare il tasto centrale di forma circolare presente nella schermata e registrare un video mentre si è intenti a ballare, cantare o recitare. La lista musicale di Tik Tok contiene, fra l'altro, una vasta gamma di generi musicali (hip-hop, elettronica, rock, dance) e ciò garantisce una maggiore libertà di scelta.

Una volta registrato, il video potrà essere modificato e abbellito con filtri per live-streaming, oltre 100 emoji, filtri facciali e maschere 3D, sticker e animazioni.

Quali sono le novità rispetto a Musical.ly

Oltre alle funzioni base presenti già in Musical.ly, Tik Tok prevede delle novità tra cui spiccano: i filtri di movimento, l’effetto “specchio deformante” della fotocamera, i filtri Vr-Type che possono essere sbloccati con il semplice battito delle palpebre e gli effetti Chroma Key e Greenscreen che possono essere usati per creare dei bellissimi sfondi.

Un altro aspetto innovativo è dato dalla sua interfaccia swipe che permette agli utenti di scrivere strisciando il dito o il pennino da una lettera all'altra, sollevandolo solo dopo ogni parola.
Inoltre, si possano pubblicare video in due modi diversi: è possibile registrare direttamente dall'app e modificare le clip con effetti di ogni genere oppure si possono caricare quelle salvate nella propria gallery.
Infine, l'app può anche essere utilizzata in modalità live e questo costituisce un vantaggio per interagire con i propri fan provenienti da tutto il mondo.

Le categorie principali dell'app

Le categorie principali dei video che si trovano su Tik Tok sono diverse.

I video musicali sono la ragion d’essere della piattaforma che è composta, per la maggior parte, da giovani che si filmano da soli mentre posano, sincronizzano i loro movimenti e cantano in playback andando a tempo con la musica di sottofondo.
E' possibile vedere anche clip in cui si balla e uno dei più famosi video di danza che è diventato virale attraverso l'app è stato quello in cui si ballava la shuffle dance nel video della canzone “Seve” incisa dal giovanissimo produttore musicale Tez Cadey. E ancora, i protagonisti di video esilaranti possono essere gli animali domestici che vengono esibiti come star. “Butter”, ad esempio, è un pug diventato famoso perché nei suoi video assume delle sembianze umane e lo si vede che si prepara per uscire la mattina o che si annoia al lavoro.
La piattaforma, inoltre, ha dato origine a scherzi virali e video comici. “Big Head” è un utente che ha quasi sei milioni di fan e che spesso pubblica video di scherzi fatti alla sua sorellina. Poi vi sono video di abilità dove si ostentano prodezze atletiche nelle discipline come il longboarding e il parkour; video didattici che insegnano agli utenti qualunque cosa; video di bellezza che sono in realtà tutorial che spiegano come prendersi cura di sé e quelli dedicati alle celebrità che amano mostrarsi o pubblicizzare un prodotto.

Un'app controversa

A prima vista, quest'app lanciata nel settembre 2016 sembrava un semplice veicolo di intrattenimento. Ad oggi, il suo successo è determinato da milioni di persone sparse in tutto il pianeta che la utilizzano quotidianamente, divertendosi con essa.
Ma non tutti apprezzano quest'app.
Il Ministero della Comunicazione dell'Indonesia, ad esempio, ha reagito in modo deciso e ha bandito l'app il 3 luglio 2018 perché conteneva dei video inappropriati che avrebbero potuto influenzare negativamente i giovani. Tuttavia, ha aggiunto che il divieto potrà essere revocato se Tik Tok provvederà a rimuoverli dalla sua piattaforma.
Tuttavia, il contenuto non è l'unica cosa che preoccupa. Viene anche criticato il fatto che molti adolescenti usano l'app in maniera quasi ossessiva e, per questo motivo, la società cinese Bytedance ha introdotto un allarme che si attiverà nel momento in cui si trascorreranno più di due ore al giorno sull'app e che permetterà ai genitori di tenere sotto controllo l'attività dei loro figli.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Spotify: ecco le 10 canzoni da un miliardo di streaming

Con 170 milioni di utenti, il numero di hit a nove zeri è cresciuto in modo esponenziale

Spotify dopo il debutto in borsa: ecco come cambierà

La piattaforma nata in Svezia adesso vale quasi 30 miliardi di dollari e lancia la sua rivoluzione: vuole diventare il Netflix della musica

L'app turistica che fornisce il "compagno di viaggio"

Progetto italiano, TravelMate mette a disposizione sul proprio smartphone un accompagnatore digitale che dà informazioni sui luoghi

Le migliori app per iPhone, iPad e Mac del 2018

Da Florence a Oddmar: ecco quali sono - secondo la giuria degli Apple Design Awards - i titoli più innovativi dell’anno

Commenti