nokia 8
Smartphone & Tablet

Nokia 8: un (buon) primo passo verso il rilancio

Dopo una serie di smartphone di fascia medio-bassa arriva il top di gamma Android con specifiche degne della concorrenza. Ma il design è già andato

Il 2017 ha segnato, nel settore smartphone, un bel po’ di novità. Tra queste c’è sicuramente il ritorno sulle scene di Nokia per merito di HMD Global, compagnia che da un po’ coordina la produzione e la distribuzione in tutto il mondo dei telefonini con il famoso marchio finnico.

Dopo Nokia 3, Nokia 5 e Nokia 6, dispositivi dal prezzo contenuto che hanno avuto il compito di testare il livello di malinconia dei consumatori, il vero protagonista del rilancio è senza dubbio Nokia 8, un cellulare dalle grandi aspettative hardware, che vuole far dimenticare il fallimento della famiglia Lumia, da salvare solo per il buon vecchio 950 XL.

Nokia 8: come si presenta

A livello estetico Nokia 8 mostra i suoi limiti ma anche notevoli punti di forza. Quello che non c’è piaciuto è il display, non nella qualità del pannello ma nelle forme, così dannatamente old-style con quelle cornici superiori e, soprattutto, inferiori che prendono sin troppo spazio senza ragionevole motivo. Solo Sony con Xperia XZ1 è riuscita a fare di peggio.

Il retro è decisamente più godibile sia per la presenza di una scocca in alluminio tutto d’un pezzo che per il posizionamento della doppia fotocamera, lì dove non te l’aspetti, nel mezzo dello chassis, un segno di riconoscimento, privo di notevoli pecche nell’uso quotidiano. Sotto ha la porta USB di Tipo-C (quella nuova dunque, non microUSB) e il jack audio tradizionale, per usare qualsiasi auricolari e cuffie.

Hardware da apprezzare

Spesso si parla di processori, RAM, schermi LCD, senza rendersi davvero conto di come un mix sapiente di prestazioni e ottimizzazione possa influire sull’utilizzo medio di un terminale. Nokia 8 è l’esempio migliore di questa seconda parte di 2017 in quanto a performance, durata della batteria e fruizione multimediale.

Tutto gira intorno allo Snapdragon 835, ultimo chip di Qualcomm presente su tutti i principali telefonini di quest’anno. Gli unici due top che hanno preso una strada diversa sono iPhone 8 e Huawei Mate 10, rispettivamente con A11 Bionic e Kirin 970. Perché? Si tratta di processori casalinghi, sviluppati in casa, declinati dunque ai progetti interni e all’idea di aggiornamento futuro che hanno le due compagnie.

Attualmente lo Snapdragon 835 va ancora benissimo e andrà bene anche il prossimo anno ma è evidente che con un mercato mobile che va verso l’integrazione dell’Intelligenza Artificiale, il punto di svolta sarà rappresentato dallo Snap 836.

La batteria ti porta a sera

Già la CPU gestisce bene l’autonomia poi, se alla base vi è un modulo da 3.090 mAh, allora state sicuri di poter arrivare sino a sera senza grossi problemi. Certo, dipende dall’utilizzo che si fa del device: probabilmente noterete qualche differenza tra chi legge un paio di email, spulcia Facebook e YouTube, e coloro che passano un paio di ore a giocare a Real Racing o a vedersi un’intera stagione di Stranger Things su Netflix ma siamo nella parte alta della classifica dei più duraturi.

 

Il display: una meraviglia

Le incertezze estetiche lasciano il tempo che trovano dinanzi a un simile display da 5,3 pollici, piccolino rispetto ad altri ma di assoluta qualità. Il pannello IPS arriva alla risoluzione QHD e ha una fedeltà cromatica superiore. Il rapporto di contrasto, quando masismo, raggiunge iPhone 8 e G6, in pratica la lettura non è mai un problema, anche sotto la luce diretta del sole. La chicca è la modalità always-on, simile a quella di Galaxy S8 e Note8

Il software: quasi un Pixel

Dopo Pixel e OnePlus, quello di Nokia 8 è il miglior Android attualmente in circolazione. Non ha orpelli inutili, app preinstallate a iosa e grafiche eccessive. Molto vicino alla concezione stock di Android, risponde ottimamente al touch e allo scorrimento tra finestre, senza praticamente impallarsi mai. Certo, c’è ancora la Nougat 7.1.1 ma Oreo è già stato rilasciato in modalità Beta Labs per i più temerari e presto entrerà nella fase di rolling globale.

La fotocamera: bentornato Carl Zeiss

Da anni, Nokia e Carl Zeiss formano una coppia formidabile nel campo della fotografia applicata agli smartphone. Quello sul Nokia 8 lo consideriamo un bentornato perché è qui che la doppia camera ha davvero senso, circondata cioè da un software snello e veloce ma anche completo e funzionale a diverse esigenze. Via la complessità di Windows Phone a favore di uno scatto più semplice nell’immediato, con tutto l’editing a corredo nel post-produzione.

Se il selfie è delegato a un sensore da 13 megapixel, sul retro troviamo due lenti da 13 MP + 13 MP sotto le quali c’è un autofocus laser e PDAF, a rilevamento di fase, e il flash a doppio tono. La dual cam permette di ottenere quelle immagini rese già famose da altri marchi: l’effetto bokeh ad esempio, con sfondi sfuocati, e il bianco e nero noir, davvero bello ed elegante.

Conclusioni: vale o no?

Oggi su Amazon, Nokia 8 si compra a circa 490 euro nella versione con 64 GB di memoria (comunque espandibili via microSD). Tanti? Pochi? Dipende. Se dovessimo guardare alla diretta concorrenza (LG V30, Galaxy S8, Huawei Mate 10) diremmo che si tratta di un buon acquisto, a fronte di performance spesso comparabili. Tutti i rivali però sono già oltre, in quanto a design (tranne iPhone 8 ma non conta vista l’imminenza di Ten), e questo non può che essere un punto a sfavore dell’ultimo arrivato.

Difficilmente nei prossimi mesi vedremo prodotti di fascia medio-alta con scocche del genere, che dedicano ancora un ampio margine ad aree prive di touch. La superfice utilizzabile qui è del 69,4% nel rapporto tra schermo e cornici mentre su un S8 è dell’84% e sull’iPhone X dell’82,9%. Ragionando su display del genere si tratta di percentuali che fanno la differenza e che stanno oramai segnando il destino della telefonia mobile.

Ma arriva Nokia 9...

Tali presupposti, considerati Contro e non Pro, cadono ovviamente nel caso di persone che ancora amano il tasto Home fisico e coperture maggiori intorno ai lati e agli angoli. Allora si, fiondatevi sugli store online. Gli altri aspettino pure il Nokia 9, questo qui.

Per saperne di più

© Riproduzione Riservata

Commenti