Videogiochi

Xbox One, ecco cosa puoi farci (a parte giocare)

Dalle videochiamate su Skype all’acquisto di film e musica, ecco 10 funzioni di puro intrattenimento da affiancare all’esperienza ludica

– Credits: Microsoft

Xbox One o PS4? L’eterno duello fra gli evangelisti della console Microsoft e quelli della ludoteca portatile di Sony è entrato nel vivo. Una guerra senza esclusione di colpi in cui vale tutto, purché sappia regalare emozioni forti. E se i videogiochi sono ovviamente il piatto forte della tavola imbandita dalle due società, la parte “enterteinment” del menu rappresenta il contorno che può arricchire e dare sapore all’intera esperienza utente.

Panorama.it dedicherà alcuni approfondimenti dedicati proprio agli aspetti extra-gaming delle due console. Cominceremo dalla Xbox One, una macchina che – come ci spiega Evita Barra, Retail Sales & Marketing Director di Microsoft Italia – non rappresenta solo una nuova release di console per videogiochi ma qualcosa che punta a coinvolgere l'utente in tutti i momenti della sua vita digitale. Qui di seguito le 10 cose che è possibile fare con la nuova console di Microsoft (a parte giocare):

1. Guardare la TV (utilizzando all’occorrenza la voce e i comandi gestuali)
L’idea che sta alla base di Xbox One si può intuire già dalla sua denominazione: dare agli utenti un unico grande dispositivo da mettere sotto al televisore e col quale poter fare di tutto. Compreso, ovviamente, guardare la TV. Il vantaggio, rispetto all'esperienza da telespettatori 1.0 sta ovviamente nella possibilità di sfruttare Kinect per interagire a voce o a gesti con la console. Ma non solo. Xbox One è dotata di un ingresso video HDMI che consente (o meglio, consentirà) di integrare i vari telecomandi sparsi nel salotto e creare palinsesti personalizzati (mediante OneGuide) indipendentemente dal fornitore di contenuti.

Hulu-Plus_Home-copia-Large_emb8.jpg

2. Effettuare una videochiamta su Skype
Fare una videochiamata su Skype non fa più notizia, farla dal televisore di casa (magari proprio mentre stai giocando o guardando la TV) ha però tutto un altro sapore. Soprattutto se hai a disposizione un "occhio" come Kinect capace di effettuare riprenderti in HD e di seguirti su un ampio angolo del salotto [per saperne di più]

Skype_1-to-1_Movie-Snapped-Large_emb8.jpg

3. Navigare su Internet
Xbox One integra di fatto tre sistemi operativi di cui uno è derivato da Windows 8. L'accesso a Internet Explorer è perciò a portata di mano o, per chi lo preferisse, a portata di comando vocale. Si può quindi navigare dallo schermo del proprio televisore come sul computer. Ma soprattutto, grazie al sistema multitasking offerto da Microsoft, si può affiancare una finestra Web a qualsiasi altra applicazione aperta della console, che sia un gioco, una telefonata su Skype o un programma televisivo.

Media-Achievements_Amazon-Instant-Video-Large_emb8.jpg

4. Acquistare e noleggiare film e musica
Attraverso Xbox Video e Xbox Music è possibile acquistare e noleggiare film, serie tv e tracce musicali. Entrambi i servizi permettono di avviare in un paio di clic lo streaming dei contenuti desiderati ma con alcune differenze: mentre Xbox Music consente l'acquisto della musica e la sincronizzazione senza soluzione di continuità con PC, tablet, Web e telefono (inclusi dispositivi iOS e Android), Xbox Video consente per il momento lo streaming dei contenuti limitatamente all'ambiente console.

Hulu-Plus_Simpsons-copia-Large_emb8.jpg

5. Guardare un Blu Ray
Xbox One è, fra le altre cose, anche un lettore Blu Ray. Benché non sia una novità a livello assoluto, si tratta comunque di un’opzione gradita a quanti non hanno troppo spazio in salotto da dedicare agli accessori TV.

XboxOne_DayOne_Consle_Sensr_controllr_F_TransBG_RGB_2013_emb8.png

6. Utilizzare le applicazioni
Come tutti i dispositivi Microsoft, anche Xbox One è stata concepita per essere aperta alle applicazioni di terze parti. Si comincia con una decina di app (presente fra le altre anche Premium Play, il servizio di video on-demand di Mediaset Premium) ma l’intenzione è quella di estendere il catalogo a una più vasta selezione di titoli in tempi brevi. Gioverà a questo proposito la vicinanza col mondo Windows - l’80% del codice è in comune con il mondo Windows e Windows Phone, ci spiega Evita Barra - e l’apertura alla comunità degli sviluppatori indipendenti.

Twitch_Channels-Large_emb8.jpg

7. Rimanere in contatto con gli amici
La funzione Friends è stata completamente rivista: ora gli utenti Xbox possono avere fino a 1000 amici, avere dei followers, osservare i feed che lasciano, chattare con loro e molto altro ancora. Insomma, non sarà un microcosmo come Facebook o Twitter ma è certamente un bel modo per rimanere in contatto con la propria sfera sociale.

8. Usare un cellulare o un tablet (qualsiasi) come secondo schermo
Xbox One si può controllare attraverso un secondo schermo ma, è bene precisarlo, non si tratta di una mera replica della vista principale. L’idea è quella di utilizzare un cellulare o un tablet per effettuare interazioni complesse con la console. Merito di un’applicazione gratuita (SmartGlass) che può essere scaricata da qualsiasi dispositivo mobile (Windows, iOS e Android) e che permette di controllare la console in alcune delle sue funzioni, dalla gestione della dashboard alla possibilità di sfruttare applicazioni e giochi basati sull’esperienza multi-utente. Se ad esempio volessimo giocare a poker con i nostri amici, potremmo utilizzare SmartGlass per giocare in contemporanea senza che l’avversario veda le nostre carte (e viceversa).

9. Guardare foto e video salvati su SkyDrive
Xbox One non è attualmente utilizzabile come periferica di storage. Tuttavia la compatibilità con SkyDrive garantisce l’accesso a tutte le foto e i video salvati da PC o altro dispositivo sulla nuvola di Microsoft. La navigazione fra i contenuti multimediali è anche in questo caso aperta all’interazione con i comandi vocali: è sufficiente pronunciare la parola chiave "Xbox Skydrive" per entrare senza troppi fronzoli alla galleria dei contenuti salvati sul cloud. 

SkyDrive_Photos-Videos-copia-Large_emb8.jpg

10. Fare cloud computing con 300 mila server
XBox Live, il servizio nato per allargare i confini dell'esperienza di gioco si fa sempre più intraprendente. E può ora contare sul supporto di 300mila server. L'idea, spiegano i responsabili di Microsoft, è quella di utilizzare una tecnologica mutuata da Windows (Azure) per fare del vero cloud computing: significa che l’elaborazione dei server remoti può dare una mano a quella dell’Xbox di ogni singolo utente. Per ora gli effetti sono abbastanza limitati - chi gioca a Forza Motorsport 5, ad esempio, può crearsi un profilo virtuale (ma tagliato su misura sulla propria esperienza di gioco) che gareggerà contro gli amici quando non è online - ma in futuro ciò potrebbe aprire sviluppi molto interessanti anche sul piano del puro intrattenimento. Gli utenti si disinteresseranno del processore, della RAM e delle altre specifiche tecniche della propria macchina, sottolinea Massimo Crippa, Product Marketing Manager Xbox Games e peripherals, giacché potranno integrare funzionalità dalla cloud direttamente in ciò che stanno facendo.

 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Xbox One, 10 cose da sapere

Guida all'acquisto: ecco le caratteristiche chiave della nuova console Microsoft, in uscita il 22 novembre

Commenti