Videogiochi

I 10 personaggi femminili più belli dei videogiochi

Non solo sexy, ma anche toste e ricche di personalità: ecco le eroine più memorabili della storia

10-migliori-personaggi-femminili-lara-croft-3

Lara Croft – Tomb RaiderIcona dei videogiochi sin dal suo debutto nel 1996, dopo una fase di appannamento ha riconquistato il suo ruolo grazie al recente reboot, che ce la riconsegna giovane e acerba, alle prime armi (letteralmente) ma pericolosa come poche nel giro di venti minuti, bellissima ma meno esasperata ed esibita. Più persona, meno vamp. Come Lara non c'è nessuna. – Credits: Square Enix (artwork su copertina di Game Informer)

C'era una volta una principessa rapita da un gorilla o da una tartaruga gigante o da un Ganon qualsiasi, che costringeva l'eroico fesso di turno a lanciarsi al salvataggio – salvo magari scoprire che la bella imbranata stava in un altro castello. Tempi passati. Nel corso degli anni i videogame si sono (in parte) liberati da questo antiquato immaginario, che relegava le figure femminili al semplice ruolo di damigelle in pericolo, o di bambolone iper-sessualizzate per puro titillamento dei giocatori.

Sono così comparse sempre più spesso eroine con gli attributi, immancabilmente attraenti, ma anche combattive, profonde, interessanti, in grado di reggere il ruolo di protagoniste e di dare una lezione ai colleghi maschi.

Ecco allora nella gallery i 10 personaggi femminili più memorabili della storia dei videogame, secondo il nostro modesto parere; gioco forza, tante sono rimaste fuori, come Faith di Mirror's Edge , Chell di Portal, Kate Walker di Syberia, Nariko di Heavenly Sword , April Ryan di The Longest Journey...

© Riproduzione Riservata

Commenti