Mytech

Quel robot mi sta guardando

SociBot è la nuova generazione di automi: con l’ologramma di un volto che fa da... interfaccia

SociBot – Credits: Getty Images

Alla prima occhiata, a dire la verità, mette un po’ i brividi: è una faccia robotica, vagamente aliena, che segue ogni tuo movimento. Poi ci si abitua e viene quasi naturale interagire con lui (o lei, il sesso non è ben definito). È SociBot, robot sociale messo a punto dall’azienda inglese Engineered Arts. SociBot fa diverse cose: guarda, parla e risponde a domande semplici, segue i gesti degli osservatori e ne interpreta emozioni e sentimenti di base. Un terminale robotico interattivo da posizionare (questo il progetto iniziale) in centri commerciali, banche, ospedali o aeroporti.

In futuro, potrebbe avere anche una collocazione privata nelle case o nei luoghi di lavoro. La sua faccia ufficiale per ora è anonima ma, su richiesta, SociBot può riprodurre nei dettagli anche i lineamenti di amici e familiari. Ologrammi animati con cui andare più d’accordo, magari, che con gli originali.

Leggi Panorama Online

© Riproduzione Riservata

Commenti