Social

Volo MH17: clonati i profili Facebook delle vittime

Non c'è fine al peggio. Gli sciacalli della morte non hanno ritegno e si aggirano tra i resti dell'aereo per rubare carte di credito e identità su Facebook

– Credits: via Telegraph

Come riporta Mashable, siamo di fronte a uno scempio senza vergogna: alcuni truffatori hanno creato falsi profili di Facebook con le identità delle vittime del volo della Malaysian Airlines. Oltre ad aver rubato le carte di credito dai resti dell'aereo.

Anton Gerashchenko, deputato Ucraino, ha dichiarato attraverso la sua pagina Facebook che gli sciacalli della morte stanno raccogliendo gioielli, carte di credito e contanti delle vittime del volo MH17 e chiede ai parenti di bloccare le carte, per non essere anche derubati.

L'Associazione bancaria olandese è intervenuta dichiarando che le carte verranno bloccate e gli eventuali danni, restituiti ai parenti delle vittime.

Ma, come dicevamo, lo scempio non finisce qui. I finti profili Facebook delle vittime proliferano. E sapete perché? Su questi profili vengono postati finti filmati che annunciano le riprese dello schianto dell'aereo, mentre in realtà, indirizzano su altri siti.

Questo traffico diventa estremamente redditizio per i truffatori online: e non è la prima cvolta che di fronte a una grande tragedia, si attivano i truffatori del web per ricavare un reddito certo, come ha dichiarato Alastair MacGibbon, ditrettore dell'Università del centro di Canberra per la sicurezza su internet. Alcuni account sono stati rimossi da Facebook, ma ne proliferano altri. Ecco un esempio:

Schermata-2014-07-21-alle-08.47.02_emb4.png

Se trovate sul social filmati non ufficiali che promettono riprese inedite del volo o dello schianto, non apritele. Arricchirete solo gli sciacalli del web.

via Mashable

© Riproduzione Riservata

Commenti