Champions League: Atletico Madrid - Leicester City
Social

Champions League in streaming su Facebook? Sì, ma solo negli USA

Gli utenti americani potranno vedere una ventina di partite gratis dalla pagina FB di Fox Sport. Verso una nuova modalità di fruizione del calcio

Dalla prossima stagione (2017-2018) Facebook trasmetterà in streaming - gratuitamente, ma solo negli Stati Uniti - alcuni match di Champions League. Si parla di una ventina partite in chiaro, fra cui anche quattro gare degli ottavi e quattro dei quarti.

• LEGGI ANCHE: Facebook ha 2 miliardi di utenti: dove vuole (e può) arrivare?

È il risultato di un accordo fra Menlo Park e Fox Sport, società del gruppo Twenty-First Century Fox che detiene i diritti sportivi per la trasmissione della massima competizione calcistica europea negli Stati Uniti. Secondo quanto rivelato Reuters, le partite saranno visibili dagli utenti a stelle e strisce proprio sulla pagina Facebook dell'emittente.

Dal second screen alla diretta

Non si tratta, va detto, del primo accordo siglato da Mark Zuckerberg e soci con un network sportivo: è di qualche settimana fa la notizia di un’altra partnership siglata con la Major League di baseball, per la trasmissione in chiaro di un ventina di partite in diretta. Mai, però, prima di oggi, Facebook si era spinta così in là per un evento calcistico.

Sulla decisione di Menlo Park ha sicuramente pesato l’ottimo riscontro a livello di interazioni che l’evento è capace di generare fra gli iscritti della piattaforma: solo per la finale di Cardiff fra Juventus e Real Madrid sono state quasi 100 milioni (98 per la precisione) le interazioni registrate in tutto il mondo su Facebook (5 milioni solo in Italia), circa 50 milioni quelle registrate su Instagram.

Chi fermerà i furbetti della VPN?

L’accordo, come detto, avrà validità solo negli Stati Uniti. In Italia i diritti della prossima Champions League sono ancora appannaggio di Mediaset, mentre dalla stagione 2018 e per i successivi tre anni c'è l'accordo con Sky.

• LEGGI ANCHE - Sky si prende i diritti tv della Champions League: ecco cosa cambia dal 2018

Resta da capire in che modo Facebook saprà proteggersi dagli inevitabili tentativi di collegamento illecito (via VPN e proxy server) che gli utenti più smaliziati sono soliti effettuare quando ci sono di mezzo vincoli di natura geografica.

© Riproduzione Riservata

Commenti