Smartphone & Tablet

Tom Hanks e l'app per nostalgici della macchina da scrivere

Un'applicazione per iPad riproduce il ticchettio e alcune modalità di interazione del vecchio strumento. Ma come si spiega il successo?

Un tempo c'era la macchina da scrivere nelle redazioni e l'attività giornaliera era scandita dal suono del tichettio che i tasti producevano. A seconda delle giornate, quando i fatti di cronaca si accavallavano frenetici, il rumore cresceva nella redazione, e ti sentivi ancor più motivato a finire l'articolo per affronatare con energia il successivo.

L'avvento del computer ha fatto un po' crollare nel silenzio le redazioni e questo, a dir la verità, un po' mi manca. E mi manca, in generale, la gestualità legata alla macchina da scrivere.

Forse, proprio meditando su questo, è venuta l'idea a Tom Hanks, grande collezionista di macchine da scrivere, di riprodurre almeno i suoni legati a quello strumento che, una parte di noi, ha amato e utilizzato. E che, ha dichiarato, a lui mancavano particolarmente quando si accingeva a scrivere qualcosa.

Hanx Writer è il nome dell'app lanciata da Tom Hanks in partnership con l'azienda di web design Hitcents, e dedicata ai nostalgici della macchina da scrivere: la sua principale funzione è infatti quella di riprodurne i classici rumori, dal tichettio dei tasti, al clack al termine della riga e il suono dello scorrimento del foglio quando si va a capo.

Il tutto trasforma l'iPad in un oggetto del passato, dedicato a tutti i nostalgici, come me, che utilizzavano le macchine da scrivere. Ma, come dichiara l'attore: "Unisce la facilità e la velocità di un iPad con il suono e il ritmo di una macchina da scrivere manuale”. Il loro motto sul sito dedicato è: Something old, something new. Insomma: una macchina da scrivere con tutte le comodità della tecnologia moderna (una fra tutte, la cancellazione del testo senza dover ricorre al bianchetto...)

Un salto nel passato, in controcorrente con tutte le app dedicate alla scrittura veloce. Un omaggio vezzoso agli amanti del vintage.

Il successo dell'app è stato travolgente: a meno di una settimana dal lancio, è già nelle prime file delle classifiche dell'iTunes store.
Tra i commenti si legge:
«Evocativa - Chiunque abbia avuto modo di lavorare in passato con una vera macchina da scrivere, dovrebbe provare questa app - la versione base, gratuita, ha tutto ciò che serve per farsi un'idea. Mi ha fatto rivivere sensazioni dimenticate, credo di aver percepito di nuovo anche l'odore del nastro :)»

L'app è gratuita , ma per per variare il modello di macchina da scrivere si pagano da 2,69 dollari.

© Riproduzione Riservata

Commenti