Samsung Galaxy S6 teaser
Smartphone & Tablet

Il Samsung Galaxy S6 arriva il 1 marzo. Con una sorpresa

La società coreana fissa la data del lancio. Lasciando trapelare qualche dettaglio delle forme (curve)

Manca circa un mese all’annuncio del Samsung Galaxy S6, ma la macchina dei teaser si è già messa in moto. Nel diramare gli inviti per l’evento di lancio, fissato per il prossimo 1 marzo in occasione del Mobile World Congress di Barcellona, la società coreana ha voluto giocare in maniera un po’ criptica con le forme del suo prossimo portacolori.

 

Nel biglietto spedito a tutti i giornalisti e agli ospiti della serata si scorge in penombra la silhouette di uno smartphone dalle forme decisamente arrotondate. Difficile dire se il prossimo Samsung Galaxy S6 riprenderà il caratteristico form-factor del nuovo Galaxy Note Edge. Di certo tutto lascia pensare a qualcosa di decisamente inedito rispetto all’ultima infornata di telefonini intelligenti della casa bianco-blu.

Nel frattempo c’è chi ha già provato a immaginare come sarà il nuovo Galaxy S6 lavorando di fantasia (e fotoritocco). Fra le varie ipotesi c’è anche quella di un lancio in contemporanea di tre modelli differenti, uno standard, uno con display ricurvo (come il Galaxy Note Edge) e uno con schermo arrotondato da entrambi i lati.

Galaxy S6 twitter

– Credits: 7mdalajmi @Twitter

Che Samsung stia lavorando in modo serrato sui display ricurvi lo si capisce del resto dal numero di brevetti depositati dall’azienda presso gli uffici competenti. L’ultimo in ordine di tempo riguarda proprio il concept di un nuovo smartphone senza tasti fisici laterali ma con due display ricurvi entrmbi indipendenti dallo schermo principale,

Se l’aspetto estetico rappresenta forse l’incognita principale del Galaxy S6, sulla dotazione interna il quadro sembra essere più definito. Samsung opterà con ogni probabiulità per un dispositivo da 5 a 5,3 pollici con schermo Amoled, lettore di impronte digitali, fotocamera da 20 megapixel e processore Exynos proprietario. 

Samsung: addio ai processori Qualcomm


Il sistema operativo sarà ancora una volta Android (nella sua ultima versione Lollipop 5.0) opportunamente personalizzato attraverso interfaccia proprietaria. Rispetto al passato, però, Samsung potrebbe decidere di scremare buona parte delle applicazioni accessorie, lasciando agli utenti la facoltà di scaricarle in separata sede da Google Play Store e Samsung Galaxy Apps.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti