Smartphone & Tablet

Samsung Galaxy S4 ti fa da medico di fiducia con S Health

Nella pioggia di novità il nuovo Samsung Galaxy S4 sfoggia anche una schiera di accessori per il self-tracking, dalla fascia regolabile per misurare il battito cardiaco alla bilancia intelligente

Galaxy S4 S Health

– Credits: Samsung

L’evento di ieri ha lasciato molti a bocca aperta, non tanto per le specifiche e le funzionalità con cui il nuovo Samsung Galaxy S4 si batte il petto (erano già state tutte ampiamente anticipate), quanto per l’insolita pantomima teatrale che Samsung ha scelto come cornice. Ma al di là di questo, una cosa che ha sorpreso molti dei presenti è stata l’enorme quantità di accessori che la casa coreana ha sfornato appositamente per il suo nuovo smartphone da combattimento.

Tra cover intelligenti e controller di gioco Bluetooth , una buona fetta degli accessori presentati è dedicata alla funzionalità S Health, che con il nuovo Galaxy S4 viene finalmente implementata a dovere.

Samsung aveva lanciato S Health lo scorso luglio, sotto forma di app capace di interfacciarsi con dispositivi per il self-tracking al fine di monitorare sul proprio smartphone la pressione sanguigna e i livelli di glucosio nel sangue. Con il nuovo Galaxy S4 Samsung lancia una nuova versione dell’app che può finalmente funzionare senza bisogno di dispositivi terzi, grazie a una serie di nuovi sensori incorporati nello smartphone.

La presenza di un pedometro, ad esempio, consente di tenere traccia della quantità di passi fatti durante la giornata (o di falcate eseguite durante una sessione di corsa). I nuovi sensori per la temperatura e l’umidità possono essere sfruttati per monitorare l’ambiente in cui si spende la propria giornata e incrociarli con gli altri dati raccolti dall’applicazione che, tra le altre cose, supporta anche una funzionalità di diet-tracking, per seguire in modo dettagliato le abitudini alimentari dell’utente.

Naturalmente, S Health consente ancora di interfacciarsi con dispositivi terzi, ma la casa coreana ha fatto in modo di rendere ciò sostanzialmente inutile, producendo una serie di accessori made in Samsung. S Band è un braccialetto che può fungere da pedometro, consentendoti di tenere il conto dei passi effettuati durante una sessione di jogging senza doverti portare appresso lo stesso Galaxy S4. Body Scale è una sorta di smart-bilancia che misura il tuo peso e invia automaticamente i dati al tuo Galaxy S4 tramite bluetooth, supporta fino a 7 utenti e consente di tenere uno storico delle tue oscillazioni di peso tramite l’app S Health 2.0. Infine, HRM (Heart Rating Monitor) una fascia regolabile che integra un cardiofrequenziometro, servirà a misurare il battito cardiaco dell’utente e a inviare in automatico i relativi dati al Galaxy S4.

La scelta di Samsung di puntare così tanto sulle applicazioni e gli accessori per il benessere e la salute non sembra casuale. Ricordiamo che il mercato del self-tracking sta letteralmente esplodendo, e mentre aggeggi come Fitbit e Jawbone stanno spopolando, da tempo si fa un gran parlare dell’atteso smart-orologio di Apple , che molto probabilmente integrerà funzionalità di self-tracking simili a quelle proposte dalla nuova S Health 2.0. Ma senza bisogno di ulteriori accessori.

Seguimi su Twitter: @FazDeotto

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Samsung Galaxy S4, ora è lui lo smartphone da battere

È grande, ricco di funzionalità intelligenti e si comanda persino con gli occhi: così il nuovo portacolori della casa coreana si candida a diventare il prossimo trend setter del mercato. Come risponderà Apple?

Commenti