main_bg_left
Smartphone & Tablet

Samsung Galaxy Note 4, ecco perché il #gapgate non è un problema

Nei giorni scorsi alcuni utenti avevano segnalato la comparsa di fessure tra display e cornice metallica. Ma Samsung aveva previsto tutto

Non ha fatto in tempo a sedimentare il polverone (a dirla tutta, eccessivo) generato dal bendgate di Apple, che una nuova polemica hi-tech è pronta per il pubblico della rete. Questa volta nel mirino c’è Samsung, per la precisione il nuovo Galaxy Note 4.

Stando al sito ITToday, in questi giorni alcuni utenti sudcoreani hanno postato in rete immagini che mostravano come alcuni esemplari del nuovo phablet Samsung presentassero uno spazio, tra il display e la cornice in metallo, sufficientemente largo da infilarci due fogli A4 (o un biglietto da visita).

gapgate

– Credits: IT TODAY

Le immagini non hanno fatto in tempo ad arrivare ai piani alti dell’azienda sudcoreana che l’impietoso tribunale del Web aveva già emesso un verdetto, con tanto di nomignolo: il nuovo Galaxy Note 4 riportava dei problemi di produzione, tanto da poter parlare di gapgate (in inglese, “gap” sta per “spazio”).

La notizia in sé era particolarmente gustosa, perché arrivava con un tempismo comico perfetto, dopo che Samsung (insieme a LG e HTC) aveva pubblicamente sbeffeggiato Apple per il suo iPhone 6 Plus “pieghevole”.

Ma a quanto pare, Samsung sa proteggersi le spalle meglio di Apple.

È bastato dare una sfogliata al manuale di istruzioni del dispositivo per scoprire che il gap in questione non è affatto un difetto, ma una particolarità legata al processo produttivo.

Ai bordi del dispositivo potrebbe apparire una piccola separazione” si legge nel manuale “Questo spazio è una caratteristica necessaria determinata in fase di produzione [...] Col tempo, la frizione tra le parti del dispositivo potrebbe far sì che questa fessura si espanda leggermente.”

A gettare ulteriore acqua sul fuoco è intervenuto un portavoce Samsung, che ha specificato come “Il difetto riportato non incide sulla funzionalità o sulla qualità del Galaxy Note 4. Assicuriamo ai nostri clienti che tutte le unità Galaxy Note 4 soddisfano i nostri standard produttivi e di controllo qualità.

Queste rassicurazioni potranno anche servire a blandire il potenziale acquirente, ma anche se Samsung è riuscita a scivolare con una certa dignità su questa buccia di banana, il problema rimane.

Ora l’utenza sa che il nuovo Galaxy Note 4 potrebbe presentare inestetiche fessure tra display e cornice. A giudicare dalle parole del suo portavoce, è improbabile che il problema sarà risolto al momento del lancio globale del nuovo dispositivo (atteso per ottobre inoltrato), e questo potrebbe essere un punto a favore di Apple e del suo iPhone 6 Plus.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti