RUGBYU-WC-2015-NZL-PRESSER
Smartphone & Tablet

Perché il Wi-Fi di Apple è sotto accusa

Class action contro Cupertino: colpa di una nuova funzione di iOS 9 che porta l'iPhone a commutare automaticamente verso la rete cellulare

Apple finisce ancora sul banco degli imputati, ma questa volta i brevetti non c’entrano. L’oggetto del contendere è legato in questo caso a una funzione di iOS 9 denominata Wi-Fi assist (Assistenza Wi-Fi), che di fatto esegue un “switch” automatico sulla connessione cellulare nel momento in cui il segnale Wi-Fi è troppo debole.

Il problema - si legge nella denuncia depositata nello specifico da una coppia di coniugi americani - non starebbe tanto nella funzione in sé, quanto nella decisione di Apple di attivarla di default su tutti gli iPhone e gli iPad aggiornati a iOS 9. Questo avrebbe causato tutta una serie di accessi indesiderati alla rete cellulare, con una conseguente lievitazione dei costi in bolletta.

Tutte le novità di iOS 9 in 20 punti


A seguito delle lamentele Apple ha provveduto a modificare la propria pagina di supporto inserendo un’opportuna dicitura nella quale si avvisa l’utenza del “possibile maggior utilizzo della rete cellulare”. Una misura insufficiente e tardiva secondo l'accusa, che chiede ora 5 milioni di dollari a titolo di risarcimento. 

Una settimana con l'iPhone 6S Plus


Il sistema di Wi-Fi assistito, lo ricordiamo, è una delle tante novità introdotte da Apple sull’ultima versione del suo sistema operativo tascabile (iOS 9). Per disattivarlo è sufficiente entrare nel menu Impostazioni, cliccare su Cellulare, e quindi scrollare fino all'interruttore di accensione/spegnimento della funzione collocato a fondo pagina.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

iPhone 6S Plus: la recensione

Una settimana in compagnia dell'ultimo smartphone di Apple. Il primo a integrare il nuovo display con tecnologia 3D Touch

Commenti