Smartphone & Tablet

Nokia Lumia 930, la recensione

Uno smartphone di peso (anche troppo) che rappresenta il punto più alto mai toccato finora da un Windows Phone. Ma per battere l’iPhone e i top di gamma Android serve più coraggio

– Credits: Nokia

Di recensioni sul nuovo Nokia Lumia 930 ne leggerete tante. Perché - piaccia o meno - si tratta del telefono più pregiato costruito finora dalla premiata ditta Nokia-Microsoft e dunque del più autorevole, fra i candidati della scuderia Windows Phone, a sfidare l’iPhone, il Samsung Galaxy S5, l’LG G3 e tutti i vari telefoni top di gamma.

Leggerete, o probabilmente avrete già letto, un mucchio di specifiche tecniche - del fatto ad esempio che si tratta di un telefono costruito sulla base di un telaio monoscocca in alluminio, del display da 5 pollici Clear Black, del processore SnapDragon di ultima generazione e della fotocamera PureView da 20 megapixel - ma in pochi vi racconteranno cosa offre davvero questo telefono in più (o in meno) rispetto alla concorrenza. Ebbene, dopo aver trascorso quasi un mese con un Lumia 930 fra le mani proverò a spiegarvi senza troppi tecnicismi come si comporta questo telefono nell’utilizzo quotidiano. Una sorta di recensione emozionale e molto soggettiva basata sull’esperienza reale più che sulle specifiche da laboratorio. Liberi ovviamente di pensarla diversamente ed esprimere il vostro personalissimo parere nella sezione dei commenti.

PRIMO IMPATTO
La prima cosa che salta all’occhio di questo Nokia Lumia 930 è la sua vivacità. Sarà per via della cover posteriore fluo o per i coloratissimi piastrelloni di Windows Phone 8.1, sta di fatto che raramente in questa fascia avevo visto uno smartphone così allegro (di solito sono tutti molto ingessati questi cellulari da 500 e rotti euro). L’unico vero appunto che si può muovere ai designer Nokia e Microsoft riguarda il peso: quasi 170 grammi sono un po' troppi per uno smartphone che deve confrontarsi con autentici pesi piuma, anche se - occorre dirlo a parziale giustificazione del fardello - qui c’è in più un sistema di ricarica wireless (di cui vi parlerò più avanti), un componente in più che si fa sentire anche livello di ingombri.

DSC00581_emb8.jpg

QUESTIONE DI TOCCO
Come buona parte dei terminali motorizzati Windows Phone, anche il nuovo Lumia 930 si dimostra fluidissimo e iper-reattivo al polpastrello. Il processore Snapdragon 800 (qui coadiuvato da 2 giga di ROM) aiuta, ma il merito - lo abbiamo già scritto in più occasioni - è soprattutto di Microsoft, e della sua sapiente capacità di armonizzare le risorse hardware con quelle software. Sembra uno di quei dolci in cui pan di Spagna e crema pasticciera risultano perfettamente legati. Basta girovagare a zonzo fra le applicazioni o fare una sessione di navigazione su Internet per rendersene conto: tutto scorre a meraviglia. La gratificazione tattile fa il paio con quella visiva. Il display Full HD del Lumia 930 è brillante, pulito, incisivo nei colori (il bianco è bianco, il nero è nero, come dovrebbe essere), sembra quasi ricoperto da un sottile strato di gelatina lucida, per restare in tema di specialità dolciarie. E poi si legge molto bene anche sotto i raggi diretti del sole, cosa che per un Amoled non è affatto banale.

DSC00574_emb8.jpg

ALLO STATO DELL'ARTE
Se fluidità e display sono le doti più evidenti di questo Nokia Lumia 930, anche il resto della dotazione sa farsi apprezzare. Il Lumia 930 è quel genere di dispositivo nato per offrirti tutte quelle comodità che hai sempre sognato da un telefono da quasi 600 euro (599 per l’esattezza), compresa la suite di produttività che utilizzi al lavoro (Office) e un navigatore (Here Maps) che non ha nulla da invidiare a quello che hai attaccato sul parabrezza dell'auto. In dotazione c'è persino un caricatore wireless, un accessorio che apprezzerai soprattutto quando tornerai stanco e stordito dopo una serata nel tuo pub irlandese preferito e non rimpiangerai i giorni in cui cercavi (senza successo) di attaccare il cavo dell’alimentazione al connettore Usb. Anche sul piano della applicazioni siamo lontani dai tempi - parliamo degli esordi di Windows Phone - nei quali facevi fatica a trovare tutti quei piccoli e grandi programmini che fanno di un smartphone un piccolo PC. Su Windows Store ci trovi di tutto, ormai, dai titoli di nicchia alle applicazioni più gettonate (anche se, bisogna dirlo, il risultato non è sempre all’altezza delle omologhe versioni per iOS e Android). A proposito di Windows Phone; l’aggiornamento alla versione 8.1 del sistema operativo di Microsoft è qualcosa che non passa inosservato. Purtroppo non ho potuto scambiare quattro chiacchiere con Cortana (l’assistente virtuale di Microsoft resta ancora un tabù per noi italiani) ma la presenza di un centro notifiche, la tastiera Swipe, la nuova home con gli effetti di trasparenza in e il browser Internet Explorer 11 sono aggiunte più che sufficienti per mettere questo Lumia sullo stesso piano dei concorrenti motorizzati Android e iOS.

DSC00580_emb8.jpg

DENTRO C'E' UNA MACCHINA FOTOGRAFICA (ANZI PIU' DI UNA) 
Chiariamolo subito: la fotocamera del Lumia 930 non è quella - fenomenale - del Lumia 1020. Tuttavia il DNA è quello. E non mente. II sensore integrato PureView da 20 megapixel, qui in combinazione con un sistema di lenti (stabilizzato) Carl Zeiss, ha qualità da vendere, per risoluzione, nitidezza, colori, precisione nella messa a fuoco. Interessante l’applicazione precaricata (Nokia Storyteller) che fruga nel rullino del telefono per creare in modo automatico videoclip con tanto di colonna sonora (una specie di Magisto ma con in più la possibilità di riconoscere, grazie alle coordinate temporali e geografiche, i momenti legati da un stesso filo conduttore). Ci si chiede, però, per quale motivo Nokia continui a disperdere tutte le varie risorse foto/video in tanti "posti" diversi: c’è un menu per le foto normali, un altro menu per quelle con gli effetti speciali (Nokia Camera), un menu per Nokia Storyteller, un ministore delle applicazioni per applicare filtri e obiettivi (se vi piacciono le foto panoramiche, ad esempio, dovete recarvi lì e scaricare l'app dedicata). Non sarebbe più comodo avere tutto all’interno di un’unica grande cartella con l’icona di una macchina fotografica?

DSC00583_emb8.jpg

UNO SMARTPHONE IMPECCABILE, MA POTREBBE NON BASTARE
E dunque, cosa possiamo dire in conclusione di questo Nokia Lumia 930? Che a parte il peso e qualche altre piccolo dettaglio siamo di fronte a uno smartphone che non ha molti difetti. Eppure tutto questo potrebbe non bastare. Perché i dati di vendita sugli smartphone ci dicono che Microsoft è ancora un inseguitore e che se vuole strappare quote al duopolio Google-Apple (che detengono allo stato attuale circa il 95% del mercato) deve osare di più. Regalando agli utenti qualcosa di inedito e più sorprendente. L’aggiornamento di Windows Phone alla versione 8.1 rappresenta senza dubbio un grosso passo in avanti nell’ottica di colmare il gap dalla concorrenza ma ora serve il colpo di genio, il dispositivo che non t’aspetti. Microsoft, ne siamo certi, sta già facendo certi ragionamenti in proposito (provate a cercare "Lumia McLaren" su Google, ad esempio) e forse non dovremo nemmeno attendere troppo per vedere qualcosa di concreto.

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti