nexus huawei ifa 2015
Smartphone & Tablet

Nexus smartphone: Google ha scelto Huawei

Un dipendente europeo avrebbe confermato l’avvio della produzione del prossimo dispositivo da lanciare entro la fine dell’anno, forse già ad IFA 2015

Google punta dritto alla Cina o almeno ci prova. Nell’ottica di portare sempre di più i propri servizi all’interno della cerchia del Great Firewall di Pechino, Sergey Brin e Larry Page cominciano con l’incrementare l’industria hardware del dragone rosso scegliendo un’azienda che ha le radici ben radicate nel paese. Sarà dunque Huawei a produrre il prossimo smartphone della serie Nexus stando ad un report apparso in rete nelle ultime ore.

L'indiscrezione

Che il nuovo dispositivo dovesse arrivare dall’Oriente era oramai un fatto assodato; erano infatti in tre le aziende cinesi a concorrere per la produzione: Lenovo, Xiaomi e la stessa Huawei con l’inserimento della sudcoreana LG, forse la più papabile vista la storia d’amore con Google da cui erano già scaturiti altri due telefonini. Non è un caso che Big G avesse in mente di affidarsi ad un produttore locale, anzi è l’ennesima conferma dei piani di business di Mountain View, decisa ad investire molto nell’offerta di soluzioni hardware e software ad una nazione che è vicina al miliardo di dispositivi intelligenti attivi tra smartphone, tablet e indossabili. In Cina Android, privo delle app a pagamento di Google Play, è un successo ma è solo una piccola parte di ciò che Google potrebbe ottenere una volta sbloccati gli accessi al motore di ricerca e servizi connessi tra cui YouTube, Gmail e Plus.

Come sarà

Se la partnership con Huawei è quasi certa, restano dei dubbi su come sarà lo smartphone che uscirà dai laboratori di Shenzen. Gli appassionati hanno provato a tirare le somme pubblicando su internet alcune indiscrezioni che devono essere confermate anche in minima parte. Si parla di un display da 5.7 pollici (stesse dimensioni del Galaxy Note 4), un processore Snapdragon 810, 3 GB di RAM e sistema operativo Android M. Proprio quest’ultimo rappresenterebbe la novità più interessante del prodotto viste le funzionalità che il successore di Lollipop porta con sé; tra queste il supporto nativo alla lettura delle impronte digitali (senza necessità dunque di studiare software proprietari separati) e all’ingresso USB di Tipo C, lo stesso introdotto da Apple negli ultimi MacBook.

Caldo settembre

Raggiunto da IBTimes, un portavoce di Huawei non ha smentito né confermato le voci: “Non possiamo dire di star lavorando con Google ad un telefono Nexus – ha detto – ma il nostro interesse è quello di creare sempre dispositivi innovativi e coinvolgenti e per questo continueremo a realizzare prodotti di alta qualità e accessibili”. Secondo la fonte primaria, Huawei dovrebbe lanciare il suo Nexus entro la fine dell’anno, forse anche prima visto l’appuntamento dell’IFA 2015 che si terrà dal 4 al 9 settembre a Berlino. Qui lo scorso anno il produttore aveva presentato l’Ascend Mate7 e l’Ascend G7 e non è detto che la cinese faccia passare la fiera senza accentrare l’interesse su un nuovo oggetto.

La via aperta dal wearable

A metà settembre comincerà anche la commercializzazione in Europa di Huawei Watch mentre in Cina si attenderà il 2016 con la speranza di risolvere i problemi di accesso ai servizi di Google da cui Android Wear è direttamente dipendente. Un altro segno della campagna avviata da Brin e Page. 

© Riproduzione Riservata

Commenti