Ricordate il Motorola Rokr oppure il Nokia N91? Erano i primi esempi di smartphone votati alla musica, modelli che strizzavano l’occhio a chi voleva avere in tasca qualcosa in più di un iPod e più intelligente di un lettore CD portatile. Al di là dei flop ottenuti da Motorola e dell’ovvio successo di Nokia dovuto in gran parte al nome, con il passare del tempo lo smartphone è divenuto naturalmente altro, espandendosi dai lidi della telefonia a quelli della musica, della fotografia, delle console di gioco.

London Calling

Ma c’è chi ancora pensa di poter realizzare un telefono che abbia una sola caratteristica principale, che risalti su tutte le altre. Lo storico marchio Marshall, conosciuto da tutti i suonatori amatoriali, semi e professionisti ha pensato di scommettere sul mondo della mobilità producendo un cellulare Android che è totalmente diverso dal resto della concorrenza.

Volume analogico

Marshall London è un richiamo a tutta la storia del rock’n’roll e della musica in generale. Esteticamente è un full touch ma con delle chicche assolute per gli amanti del marchio: il volume si regola “a rotella” invece che con due bilancieri, c’è un tasto dedicato al player musicale e ben due ingressi audio standard per collegare cuffie e auricolari diversi e permettere a due persone di godere dell’eccellente qualità, almeno sulla carta, donata dal chip Wolfson WM8281 dedicato.

Caratteristiche tecniche

L’hardware, sviluppato assieme a Creoir, è un po’ sotto la media; schermo LCD IPS da 4.7 pollici con risoluzione 720p e Gorilla Glass 3, processore Snapdragon 410 quad-core da 1.4 GHz, 2 GB di RAM e memoria interna da 16 GB espandibile via microSD fino a 128 GB. La fotocamera sul retro è da 8 Megapixel, quella frontale da 2 e c’è una batteria da 2.500 mAh rimovibile.

Rock sotto la pelle

Se guardando lo schermo sembra di essere davanti ad un normale cellulare, girandolo si scopre la bellezza del London: un corpo in simil-pelle che è un rimando diretto ai materiali e al design delle casse Marshall viste sul retro dei gruppi e cantanti più famosi al mondo.

Prezzo e disponibiltà

La domanda adesso è: quando lo vedremo e a quanto? Secondo l’azienda le spedizioni di London partiranno il 17 agosto, per ora solo in Svezia con pre-ordini da oggi, ad un prezzo al cambio di 535 euro, ma è probabile che il mercato europeo alzi l’asticella con varie scuse di tasse, IVA, ecc. Si potrà acquistare anche in Italia? Probabilmente si ma ne sapremo qualcosa solo da settembre, per ora lunga vita al R’n’R.

© Riproduzione Riservata

Commenti