Smartphone & Tablet

iWatch: qualche ipotesi sul prezzo dello smartwatch di Apple

L’orologio intelligente di Cupertino potrebbe costare fino a 400 dollari. Ancora dubbi sulla data di commercializzazione

iWatch-2

– Credits: DogDay Design

Per gli amanti delle nuove tecnologie si prospetta una fine di estate molto calda. Se l’IFA di Berlino (dal 5 al 10 settembre) ci offrirà un sostanzioso assaggio delle novità in rampa di lancio, il piatto forte è atteso per il prossimo 9 settembre, data in cui Apple presenterà il nuovo iPhone 6. Per quel giorno, così dicono i ben informati , la società di Cupertino avrebbe in serbo una seconda grande novità da affiancare al suo celebre telefonino touch: il suo primo smartwatch.

Si chiamerà iWatch (a meno di improbabili cambi dell’ultimo minuto) e sarà un orologio intelligente capace di interagire con l’iPhone offrendo tutte le notifiche e le informazioni più importanti della nostra vita digitale - dalle chiamate in arrivo ai messaggi, dalle email ai dati sull’attività fisica - a portata di mano o, meglio, di polso.

Per quanto non si tratti di una novità rivoluzionaria pari a quella con cui la stessa Apple decretò nel 2007 l’inizio dell’era smartphone (la letteratura del genere si è già popolata negli ultimi 12 mesi di alcuni interessanti esempi di gadget indossabili), la fama del brand e la sua capacità storica di dettare le linee guida del mercato potrebbero fare la differenza. Naturalmente (anche in questo caso corsi e ricorsi storici hanno molto da raccontare) l’iWatch potrebbe fare notizia anche per il suo prezzo.

Secondo Re/code , il futuro smartwatch di Apple arriverà sul mercato a un prezzo stimato di circa 400 dollari nella sua versione più lussuosa, un cartellino più alto rispetto all'attuale media di mercato (che oscilla fra i 200 e i 300 euro). Se l’indiscrezione venisse confermata, la società di Tim Cook potrebbe far debuttare il suo smartwatch in 2-3 varianti (scalabili in base alla capacità di memoria o alle caratteristiche tecniche) ad un prezzo base di 250/300 dollari per le versioni entry level fino a un massimo, appunto, di 400 biglietti verdi per le versioni top.

È comunque probabile che Apple si prenderà ancora un po’ di tempo prima di definire in maniera ufficiale il tariffario della sua nuova lineup. L’iWatch dovrebbe infatti debuttare a distanza di qualche settimana, se non addirittura di qualche mese, rispetto all’iPhone 6.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti