Vacanze-apertura
Smartphone & Tablet

Gli italiani? Ossessionati dal lavoro anche in vacanza

Smartphone e tablet portano tre connazionali su quattro a non staccare mai. Nemmeno sotto l’ombrellone

La diffusione dei dispositivi mobili sta cambiando in modo radicale le nostre abitudini, anche quelle che fino a ieri consideravamo sacre. Le ferie, ad esempio.

Secondo un recente sondaggio effettuato da InfoJobs, realtà di riferimento nel mondo del recruiting online, sono sempre meno gli italiani che staccano completamente la spina anche durante le vacanze estive, un atteggiamento che deriva in buona parte dall’imprescindibilità degli strumenti di produttività tascabile.

 

Di fatto, solo il 24% degli intervistati dichiara di volersi dedicare all’assoluto relax durante le ferie estive mentre ben il 74% avrà anche in vacanza il pensiero rivolto al lavoro. Di questi, il 43% si metterà alla ricerca di una nuova occupazione, stagionale o fissa, il 28% resterà a disposizione per supportare i colleghi in caso di necessità mentre un più esiguo 3% dichiara di non poter fare a meno di lavorare durante le ferie. Infine, il 2% degli intervistati afferma che si recherà all’estero per apprendere una lingua straniera.

Anche uno dei simboli dell’estate italiana, il ferragosto, sembra aver perso la sua centralità. Oltre il 47% dei lavoratori tricolori si dichiara infatti disponibile a rinunciare alle ferie estive posticipandole ad un periodo successivo se imposto da ragioni professionali.

Per il 19% del campione il compromesso sta invece nella disponibilità a rientrare dalle ferie con qualche giorno di anticipo in caso di vere urgenze, a cui si aggiunge il 16% che sceglie di gestire le attività necessarie mentre è in ferie senza modificare il periodo delle proprie vacanze. Di parere contrario solo il 18% degli intervistati, secondo cui le ferie estive sono sacre ed eventuali impegni lavorativi dovranno attendere la fine delle vacanze.

“I risultati della nostra survey - spiega Giuseppe Bruno, General Manager di InfoJobs - dimostra come gli italiani siano sempre più “connessi” e come la diffusione della tecnologia mobile sia diventata parte integrante della nostra vita, permettendoci di rimanere collegati con la nostra comunità di riferimento e i nostri interessi, e al tempo stesso consentendoci di essere aggiornati rispetto al nostro lavoro e di ricercare nuove opportunità professionali anche durante il periodo estivo, in qualsiasi situazione e senza soluzione di continuità".

Interessante notare come la scelta delle attività svolte durante le vacanze e l’utilizzo della tecnologia condizionino anche il modo in cui si vivono gli ultimi giorni di ferie prima del temuto rientro in ufficio. Il 40% degli italiani - sottolinea la ricerca - dichiara che inizierà a fare mente locale su quanto lo aspetta al rientro solo qualche giorno prima della fine delle vacanze a cui si aggiunge il 7% che dichiara invece di essere già in “modalità ufficio” ancor prima di rientrare. Di parere contrario il 34% del campione, che sostiene di pensare solo alle ferie fino al suono della sveglia del giorno di rientro. Per il 19% degli utenti, infine, non c’è nulla da temere essendosi tenuti aggiornati grazie ad email e telefono.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti