Smartphone & Tablet

L'iPhone 5S sarà praticamente identico all'iPhone 5: nuove immagini lo confermano

Il sito MacRumors è entrato in possesso di nuove immagini che raffigurano il case posteriore e la scheda logica di quello che sembra essere il nuovo iPhone 5S, atteso per l'autunno. Poche le differenze con l'iPhone 5: una batteria potenziata e un doppio flash

iPhone 5 again

– Credits: bjornolsson  @ Flickr

Sorpresa: il prossimo iPhone che vedrete comparire negli Apple Store si chiamerà iPhone 5S e sarà esteticamente identico all’iPhone 5. Almeno questo è quello che traspare da due nuove immagini che sembrerebbero raffigurare l’interno e l’esterno di un nuovo iPhone con le stesse dimensioni di un iPhone 5, ma differenti specifiche tecniche.

Volendo dare per autentiche le immagini reperite in queste ultime ore, il nuovo iPhone 5S (posto che sia questo il suo vero nome), avrà un guscio posteriore meglio rifinito e un flash LED più grande e allungato, dettaglio che va a supportare l’ipotesi secondo cui il prossimo iPhone sarà dotato di un doppio flash.

iPhone-5s-rear_emb4.jpg

Per quanto riguarda invece salta all’occhio una diversa batteria, caratterizzata da una maggiore capacità rispetto a quella dell’iPhone 5 (5,92 Wh contro i precedenti 5,45).

Iphone-5s-interior_emb4.jpg

Dettagli tecnici a parte, quello che traspare evidente da queste immagini è che, nonostante la valanga di voci che vorrebbero Apple pronta a diversificare in maniera folle la propria produzione di smartphone, Cupertino sembra continuare a seguire una tabella di marcia serrata e tradizionalista: un nuovo design ogni due anni (iPhone 3, 4 e 5), intervallato da un potenziamento interno (iPhone 3S, 4S e 5S).

L’annuncio del nuovo iPhone 5S è atteso per il prossimo autunno, ma qualcuno è pronto a scommettere che la versione potenziata dell’ultimo modello di melafonino sarà accompagnata sul palco da una nuova incarnazione iPhone, magari la versione low-cost, o l’iPhone-mega da 5,7 pollici foriero di tante polemiche.
Una cosa è sicura: almeno per il momento, i puristi Apple possono continuare a dormire tranquilli (sempre che riescano a non pensare a iOS7 ).

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti