Smartphone & Tablet

Google lavora a Project Tango, lo smartphone che funziona come un Kinect

A Mountain View sono pronti i primi prototipi di uno smartphone capace di mappare gli ambienti tridimensionali. Potrà essere utilizzato per il gaming, l'arredamento e la navigazione indoor

Project Tango

– Credits: Google

Non abbiamo fatto in tempo a raccontarvi tutti i progetti che Google ha in cantiere per questo 2014 , che subito Big G ci brucia sulla linea di partenza annunciando una sfida tutta nuova. Il nome di lavorazione è Project Tango, e si tratta, per farla breve, di uno smartphone Android da 5 pollici.

Dove sta la novità? Direte voi. La novità sta nel suo pacchetto di sensori 3D d’avanguardia che consentiranno di creare una mappa tridimensionale degli ambienti in cui si transita, semplicemente spostando il telefonino da un punto all’altro della stanza.

Dietro Project Tango, a tirare i fili ci sono i cervelloni di ATAP (Advanced Technology And Products), il comparto di ricerca e sviluppo che Google ha inglobato prima di liberarsi di Motorola. Il prototipo di smartphone a cui stanno lavorando sfoggia una combinazione di sensori che solo fino a pochi anni fa sarebbe stato impensabile concentrare in un solo dispositivo: una fotocamera da 4 megapixel, combinata a una seconda fotocamera per il motion tracking, a un sensore di profondità e a due processori per la visione artificiale, tra cui il rivoluzionario  Myriad 1 .

Questo corredo tecnologico conferirà a un telefonino l’equivalente della visione tridimensionale umana: “L’obiettivo di Project Tango è dare ai dispositivi mobile una comprensione dello spazio e del movimentospiega  Johnny Lee di ATAP “aprendo la strada a modalità di utilizzo completamente nuove per l’utente: tra cui lo scan 3D degli ambienti, la navigazione idoor e i videogiochi immersivi.

Le potenziali applicazioni sono molteplici. Tango potrà tornare utile quando si vuole arredare casa (mappando gli ambienti prima di comprare i mobili), quando si cercano indicazioni per raggiungere un determinato ambiente incapsulato in un edificio enorme (ad esempio, un negozio in un centro commerciale), ma anche per aiutare persone ipovedenti a orientarsi meglio in ambienti sconosciuti.

Project Tango è il primo progetto a lasciare i laboratori ATAP da quando l’unità è stata acquisita da Google. Entro la fine di marzo, 200 prototipi verranno consegnati ad altrettanti sviluppatori che cominceranno a sperimentare possibili funzionalità.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Google, il futuro del mondo in 7 progetti

Dalla connettività a 10 gigabit/s, alle lenti a contatto smart, dallo smartphone scomponibile alle console videogame, ecco il futuro delineato dai progetti su cui Google sta lavorando nel 2014

Commenti