google daydream vr galaxy s8
Smartphone & Tablet

Come usare il Galaxy S8 con i visori Google Daydream

Arriva il supporto alla piattaforma di realtà virtuale di Android. Servono gli occhialini, introvabili nei negozi ma disponibili sul web

Google ha annunciato l’arrivo del supporto alla piattaforma Daydream per i Galaxy S8 e Galaxy S8+. I possessori degli smartphone dovrebbero attendere l’aggiornamento del sistema operativo ma già da ora si può procedere con la configurazione.

Primo passo: gli occhialini

Il punto di partenza, quello essenziale, è avere con sé il visore Daydream VR, annunciato lo scorso ottobre ma ancora non ufficialmente in Italia. Per comprarne uno bisogna farsi un giro in rete, stando attendi a possibili truffe e prezzi al rialzo. Conviene allora affidarsi a siti di e-commerce che offrono un minimo di garanzia, anche dopo l’esborso, come Amazon.

Qui i Daydream VR, nonostante negli USA costino (per via di varie offerte) circa 60 dollari, si pagano la bellezza di 105 euro con spedizione Prime inclusa, comunque meno dei Gear VR versione 2017 (129 euro necessari), quelli con il controller che permette di interagire meglio con i mondi 3D. La spesa, per gli amanti della realtà virtuale, potrebbe essere giustificata proprio da questo: i Daydream VR sono i primi gadget non-Samsung a poter essere sfruttati con un telefonino della casa.

Cosa vuol dire

Questo significa che se finora vi siete barcamenati tra applicazioni e giochi dell’Oculus Store adattato, adesso potete sceglierne le decine e decine diffusi dagli sviluppatori sul negozio digitale VR universale di Android, ovvero quello che si vedranno dinanzi agli occhi tutti i possessori di uno smartphone supportato: per ora i Google Pixel e Pixel XL, il Moto Z, il Mate 9 Pro di Huawei, lo ZTE Axon 7 e lo ZenFone AR di Asus, oltre ai due S8.

smartphone google daydream

Alcuni dei telefoni compatibili con Daydream View

Il vantaggio è che su Daydream sono sbarcati titoli molto interessanti, ad esempio Virtual Rabbids, Eclipse: Edge of Light e Hungry Shark VR. Qualcuno, alla fine, si troverà pure sui Gear VR ma l’intenzione è di popolare il concorrente quasi come il Play Store.

Secondo passo: l’app

Come detto, si può attendere di ricevere l’aggiornamento del firmware oppure dimezzare i tempi, cliccando con il cellulare sul Play Store e cercando l’app Daydream di Google. In precedenza questa non poteva essere installata sugli S8 e S8+ mentre dopo l’annuncio della compatibilità si.

Una volta aperta si dovrà effettuare l’accesso con il proprio indirizzo Gmail e poi sarà la stessa applicazione a guidare l’utente passo-passo nell’impostazione di visori e software.

 

Finito tutto, vi ritroverete dentro lo store di Daydream, con la possibilità di navigare tra tutte le applicazioni pubblicate compatibili. C'è anche un carino effetto anteprima che consente di avere un'anticipazione del mondo 3D semplicemente scrollando i titoli e muovendosi con lo smartphone.

google daydream store

Per saperne di più

© Riproduzione Riservata

Commenti