Smartphone & Tablet

Blackberry Q5, un occhio al passato e uno al futuro

Il terzo modello della scuderia BlackBerry 10 è uno smartphone ibrido (tastiera più touch-screen) dal prezzo piuttosto interessante

– Credits: BlackBerry

Correva l’anno 1999, la parola smartphone non era stata ancora inventata ma una piccola società canadese aveva già trovato il modo di condensare la tastiera di un PC in un dispositivo grande come un telefono. Un mezzo miracolo che avrebbe consegnato agli umani del nuovo millennio la facoltà di lavorare anche fuori dall’ufficio e ai vertici di quell’azienda la notorietà (e le fortune economiche) delle grandi firme dell’Olimpo tecnologico.

Ma, si sa, nel mondo dell’hi-tech una buona idea non basta, bisogna sapersi rinnovare: così quella piccola società (diventata grande) si ritrovò un bel giorno davanti a un bivio: cambiare o morire. E scelse ovviamente di cambiare. Da RIM a BlackBerry, dalla tastiera Qwerty al touch screen, dal glorioso 850 allo Z10: sembrava quasi che qualcuno avesse voluto cancellare con un colpo di spugna una storia di successo lunga 15 anni.

Ma non era così. Sono bastati pochi mesi per capire che il focolaio di quella piccola società che a cavallo fra i due millenni aveva stravolto il concetto di tecnologia mobile non si era completamente spento. L’uscita del Q10 , prima, e quella del Q5 oggi, ci hanno fatto capire che il passaggio di consegne fra le due anime della società sarà lungo e graduale. Perché in fondo non c’è nulla di male a voler combinare i benefici del tastierone fisico e quelli del touch screen. Soprattutto se – come nel caso del BlackBerry Q5 – il costo non è spropositato (399 euro).

Eccolo allora l’ultimogenito della famiglia BlackBerry 10: un dispositivo che al di là della commistione Qwerty-touch mette sul piatto una dotazione hardware piuttosto interessante: display da 3,1 pollici da 329 PPI, processore dual-core da 1.2 GHzm 2 Gb di Ram, fotocamera da 5 megapixel con flash led e funzionalità video HD, NFC e Bluetooth 4.0 Low Energy e supporto alle reti LTE.

Insomma una versione alleggerita del Q10, ma nemmeno troppo (come dimostra la generosissima batteria da 2180 mAh), destinata a tutti coloro che vogliono assaggiare le virtù del nuovo sistema operativo BlackBerry 10 senza spendere follie.

Forse non cambierà la storia della tecnologia ma di sicuro incarna alla perfezione la rivoluzione-evoluzione in atto sul Pianeta BlackBerry.

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti