iPhone display rotto
Smartphone & Tablet

Apple: come funziona il nuovo programma per la sostituzione degli iPhone rotti

Fino a 250 dollari di credito per l’acquisto di un nuovo modello in sostituzione di quello danneggiato. Ma conviene davvero?

Avere un iPhone può diventare un affare piuttosto costoso. Se al costo del telefono nudo e crudo, già di per sé piuttosto elevato, si aggiungono gli eventuali oneri di manutenzione, si possono toccare cifre quasi doppie rispetto al cartellino d’acquisto.

A incidere sui cosiddetti costi di ownership sono soprattutto i danni causati dalle cadute accidentali, spesso fatali per i componenti chiave del telefono: display, in primis, ma anche fotocamere, pulsanti, batterie.

 

La reazione degli utenti dinnanzi a eventi di questo tipo è sostanzialmente duplice: da un lato c’è chi provvede subito alla riparazione, dall’alto c’è chi invece preferisce tirare avanti con il telefono rotto (ma comunque funzionante) e attendere l’uscita dei modelli successivi per acquistare un nuovo modello.

È proprio a quest’ultima frangia di utenti che si rivolge il nuovo programma annunciato da Apple per la sostituzione degli apparecchi danneggiati. In pratica: l’utente che si ritroverà con un iPhone rotto potrà godere di un credito per l’acquisto di un nuovo modello. Negli Stati Uniti l’importo varierà in base al tipo di iPhone acquistato: si va dai 50 dollari per l’acquisto di un iPhone 5S ai 200 dollari per l’iPhone 6 fino ai 250 dollari per il 6 Plus.

Contemporaneamente al nuovo programma, Apple ha annunciato l’avvio di una partnership con Belkin che consentirà a tutti i possessori di iPhone di recarsi in un Apple Store per l’acquisto e il montaggio di un vetro di protezione anti-caduta (vetro temperato) attraverso macchinari dedicati.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

iPhone 5SE: cosa c’è di vero

Secondo le indiscrezioni, Apple si starebbe preparando a lanciare una versione aggiornata del “vecchio” iPhone 5S. Ipotesi fondata o boutade?

Commenti