spacebar
Mytech

SmartBar, anche la barra spaziatrice diventa touch

Una pellicola da 0,2 mm consente di utilizzare la barra come un trackpad, un'alternativa al mouse per velocizzare le operazioni

Il nome sembra quello di un ammiccante gastro-pub per tecnomaniaci hipster, in realtà è l'appellativo più banale che l'azienda californiana Synaptics potesse scegliere per indicare la prima barra spaziatrice con funzionalità touch.

SmartBar non è altro che una pellicola spessa 0,2 millimetri che può essere applicata sulla barra spaziatrice di una tastiera da laptop o desktop computer, così da poterla utilizzare come una sorta di trackpad alternativo.

L'idea di Synaptics è interessante non solo perché suggerisce nuove possibilità nell'evoluzione della tradizionale tastiera, quanto perché consente di sfruttare una componente hardware già presente in ogni computer e che, pur essendo il tasto più ingombrante, ha paradossalmente una funzione accessoria.

SmartBar permette di utilizzare la barra spaziatrice per passare da una tab all'altra (scorrendo semplicemente un dito sulla superficie), scrollare pagine web (tenendo premuta la barra con un dito e scorrendo l'altro sulla parte di superficie rimanente), zoomare (come si farebbe con un touchpad); è poi possibile suddividere la barra in cinque zone diverse da dedicare ad altrettanti shortcut.

L'idea di Synaptics è di introdurre queste iniziali funzionalità touch per poi estendere il discorso ad altri tasti e, volendo, allo stesso mouse. L'opportunità di customizzare l'utilizzo della superficie della tastiera PC apre la strada a diverse possibilità, in particolare per chi, come i videogiocatori più navigati, fa un ampio uso di shortcut e ha bisogno di minimizzare le perdite di tempo al millisecondo.

C'è poi chi già immagina che questa novità aiuterà a mandare in pensione l'ubiquo mouse. Ma prima di lanciarsi in previsioni così azzardate, è il caso di aspettare l'ultimo trimestre del 2015, quando SmartBar verrà ufficialmente lanciata e sapremo se sarà in grado di sedurre l'utenza.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

La storia del mouse: c'era una volta un pezzo di legno (e una palla da bowling)

Quello che negli anni '60 nacque come un pezzo di legno dotato di due rotelle, è riuscito negli anni a imporsi come presenza insostituibile per chiunque abbia un PC. In occasione della morte dell'inventore del mouse, ecco il racconto della nascita e dell'evoluzione dell'accessorio più famoso della storia della tecnologia

Commenti