Sicurezza

Snowden resta in aeroporto. In compagnia di Delitto e Castigo

Ieri si pensava stesse per lasciare lo scalo di Mosca. Oggi, dopo l’intervento della Casa Bianca, lo stop

KENZO TRIBOUILLARD/AFP/Getty Images

Lo stop all’uscita di Snowden sul territorio russo sembra sia arrivato in seguito a una telefonata intercorsa tra il segretario di Stato John Kerry e il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov. Telefonata nella quale la Casa Bianca chiedeva spiegazioni alla Russia ed esprimeva disappunto, come comunicato dal Dipartimento di Stato, sul fatto che Snowden potesse ricevere i documenti necessari per lasciare l’aeroporto ed entrare liberamente sul territorio russo. L’avvocato Anatoli Kucherena, all’uscita dall’aeroporto, ha dichiarato: “La questione non è stata ancora risolta” spiegando che la situazione di Snowden «è senza precedenti in Russia, bisogna comprendere che per le autorità dell’immigrazione ci vuole tempo». 

Per il momento, dunque, Snowden dovrà restare nello scalo di Sheremetevo. Nel frattempo, Kucherena ha regalato al suo assistito una copia di Delitto e Castigo di Fyodor Dostoyevsky. Sicuramente avrà tempo di leggerlo.

>>TUTTO SU PRISM E GLI SPIONI DELLA NSA

© Riproduzione Riservata

Commenti