Internet bambini
Sicurezza

Cari genitori, ecco cosa rischiano i vostri figli in Rete

Cyberbullismo, contenuti impropri, amicizie sconosciute: i risultati di una ricerca internazionale condotta da Kaspersky Lab

I genitori non si preoccupano troppo delle attività dei propri figli, almeno quando sono online. È quanto emerge da una ricerca condotta da Kaspersky Lab e da B2B International sui rischi della Rete per i minori.

Foto dei bambini su Facebook? La ricerca choc che fa riflettere i genitori


Si parte da un dato di fatto: più della metà dei genitori (52%) ritiene che i bambini che navigano in Rete siano sempre più soggetti a pericoli, in molti casi (il 22%) vissuti per esperienza diretta.

Nonostante ciò, solo poco più di un terzo (39%) guida i propri figli parlando con loro delle potenziali minacce. Della restante parte (61%), c’è chi sente di non avere nessun controllo su ciò che i propri figli fanno o vedono online (31%) e chi addirittura non fa nulla (20%).

Internet bambini

Contenuti inappropriati, fenomeni di cyber bullismo e contatti con sconosciuti potenzialmente pericolosi, sono le minacce più temute dai genitori. Il 53% teme inoltre che Internet abbia in qualche modo conseguenze negative sulla salute e sul benessere dei bambini.

Per evitarle c’è chi (il 24%) installa un software di parental control, generalmente un’applicazione che blocca sul nascere le minacce, avvisando il genitore dell’incombente pericolo. I più, però, si concentrano su aspetti secondari: il 28% degli adulti, ad esempio, controlla la cronologia della navigazione in Rete dei propri figli, senza preoccuparsi del fatto che spesso indagini di questo tipo individuano il danno quando ormai è stato fatto.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti