Mytech

MiiPC, ecco il computer Android e low cost

Ha un prezzo di appena 99 dollari ed è pensato soprattutto per un pubblico di giovanissimi

Android ha già dimostrato di avere parecchie potenzialità inespresse, di essere in grado di andare parecchio oltre i telefonini e i tablet. Da tempo si parla di Ouya, la console da salotto basata sul sistema operativo di Google che lancia la sfida a colossi come PlayStation 3 (e 4) e Xbox 360 con un prezzo davvero aggressivo: 99 dollari, meno di 80 euro. Alla stessa cifra sarà venduto MiiPC, che si collega a mouse, tastiera e a un monitor o a un televisore e diventa un computer da scrivania a tutti gli effetti.

La piattaforma Android permette di navigare sul web, giocare ai videogame, guardare video, modificare documenti e naturalmente scaricare e utilizzare delle app. Le dotazioni tecniche non sono entusiasmanti, ma assolutamente dignitose per un prodotto così economico: c’è un processore dual core da 1,2 Ghz, 1 giga di ram e 4 di hard disk. Pochini, ma espandibili inserendo una scheda Sd nell’alloggiamento ben visibile sul frontale o collegando un hard disk esterno alle due porte Usb presenti sul retro assieme a un ingresso Lan per internet veloce, le cuffie, un microfono, una porta Hdmi. Oltre al parco base delle connessioni senza fili, inclusi Wi-Fi e Bluetooth. Insomma tutto quello che serve per iscriverlo nella categoria dei computer e non in una semplice traslazione in uno scatolotto di una tavoletta o uno smartphone.

Creato da una compagnia californiana, la ZeroDesktop, che offre soluzioni cloud e applicazioni per iOS e lo stesso Android, è stato proposto su Kickstarter dove ha raggiunto i finanziamenti necessari in modo rapidissimo, a oggi con più di 42 giorni di anticipo sulla scadenza prefissata. Vero che l’obiettivo era di appena 50 mila dollari (siamo già a quasi 90 mila), ma probabilmente il senso della campagna era testare la reazione del pubblico della rete di fronte a una proposta del genere.

Che è stata pensata soprattutto per fornire un computer divertente e facile da usare ai più piccoli, dando ampie garanzie di sicurezza ai genitori. Che possono creare profili personalizzati per ciascuno dei loro figli e, caratteristica parecchio interessante, monitorare da uno smartphone quali applicazioni, contenuti, social network stanno visualizzando e per quanto tempo. Con la possibilità di impostare delle limitazioni in termini di ore e minuti per siti che danno particolarmente dipendenza come Facebook. Il video qui sotto, comunque, spiega bene il funzionamento e le potenzialità di MiiPC.

MiiPC, inoltre, è la prova che partendo da un sistema operativo versatile come Android è possibile percorrere strade inedite. E, anche, mettere il naso in terreni fino a oggi prerogativa di colossi come le console o, appunto, i computer da scrivania.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti