Mytech

Mac Pro: ecco come cambierà il desktop professionale di Apple

Dimensioni, forma, potenza di calcolo, archiviazione, espandibilità, interfacce: mettiamo a confronto l'attuale generazione di Mac Pro con quella in arrivo

Dettaglio del Mac Pro 2013. Credits: "courtesy of Apple" - Elaborazione di Nicola D'Agostino.

"Il futuro del desktop professionale": è il motto con cui Apple ha annunciato la prossima generazione dei Mac Pro , che verrà messa in vendita entro la fine del 2013. Il rinnovamento è totale e tocca tutti gli aspetti, dal design (che cambia dopo ben dieci anni) all'hardware sino alla filosofia stessa di cosa sia un Macintosh e in generale un computer professionale.

Ecco di seguito, sulla base dei forniti da Apple, un confronto tra l'attuale generazione di Mac Pro lanciata nel giugno 2012 - ma al momento non acquistabile in Italia perché non rispetta una specifica europea - e il suo futuro e ambizioso erede.

Dimensioni e peso

L'attuale desktop professionale di Apple ha le stesse forme e caratteristiche esterne del PowerMac G5, che è del 2003. L'altezza è di 51,1 cm, la larghezza è di 20,6 cm, la profondità di 47,5 cm e il peso si aggira sui 18 Kg.
Il case del nuovo Mac Pro avrà forma cilindrica e sarà molto più piccolo: alto circa 25 cm con un diametro di 16,7 cm. Al momento non si conosce il peso, ma è ragionevole presumere che sarà sensibilmente minore del modello che va a sostituire.

Mac-Pro-2012-e-2013-davanti_emb8.jpg

Processori

Il Mac Pro del 2012 monta processori Intel Xeon "Bloomfield" e "Westmere-EP" a 64 bit. Le configurazioni vanno da uno Xeon W3565 quad-core da 3,2 a 3,33 GHz con 8 MB di cache L3 fino al doppio Xeon E5645 6-core da 2,4 a 3,06 GHz con 12 MB di L3.
Il Mac Pro di fine 2013 monterà CPU Intel Xeon E5  a 256 bit "con configurazioni fino a 12 core" - senza indicazione del clock - che dovrebbero offrire "il doppio delle prestazioni in virgola mobile".

Memoria

Il Mac Pro del 2012 usa, a seconda del processore scelto, memoria SDRAM ECC DDR3 a 1066 MHz oppure a 1333 MHz fino a un massimo di 32 o 64 GB. Il Mac Pro in arrivo monterà invece memoria ECC DDR3 a quattro canali a 1866 MHz, capace di offrire "fino a 60 GBps di ampiezza di banda".

GPU

L'attuale Mac Pro monta una ATI Radeon HD 5770 oppure una 5870, entrambi con 1GB di memoria GDDR5 e contempla la possibilità di installare due schede ATI Radeon HD 5770. 
Il nuovo Mac Pro monterà come standard due schede video, due AMD FirePro  - non si sa ancora quale modello -, con "fino a 6 GB di memoria".

Archiviazione

Il Mac Pro lanciato nel 2012 ha quattro alloggiamenti per dischi rigidi da 3,5 pollici con canali Serial ATA a 3 Gb/s indipendenti integrati, che possono essere riempiti da dischi fissi a 7200 giri da 1 TB o 2 TB oppure da unità a stato solido Serial ATA da 512 GB. È inoltre presente un'unità ottica SuperDrive 18x che legge e scrive CD e DVD e c'è un alloggiamento per una seconda unità ottica opzionale. 
Il nuovo Mac Pro sarà invece dotato di archiviazione flash, di cui non si conosce numero e capienza massima, ma basata su PCIe, ovvero PCI Express , per cui dovrebbe essere "fino a 10 volte più veloce dei tradizionali dischi rigidi desktop". Non sarà presente alcuna unità ottica.

Mac-Pro-2012-e-2013-retro_emb8.jpg

Espandibilità e Input/Output

L'attuale Mac Pro ha tre slot di espansione PCI Express 2.0 di cui due x4 e uno x16. Offre quattro porte FireWire 800 e cinque porte USB 2.0 - alcune sul pannello anteriore, altre su quello posteriore- , due uscite Mini DisplayPort e una porta DVI Dual-Link (il cui numero si raddoppia con due schede video), ingresso e uscita TOSLINK per audio digitale ottico, uscita da 3,5 per cuffie sul pannello anteriore di ingresso e uscita audio stereo analogico su quello posteriore. Per le connessioni di rete sono presenti la Wi-Fi 802.11n integrata, il Bluetooth 2.1 + EDR e due interfacce Ethernet 10/100/1000.
Il nuovo Mac Pro del 2013 non ha alcuno spazio o connettore interno di espansione. L'espansione è delegata alle sei porte Thunderbolt 2 a gnuna delle quali si possono collegare sino 6 dispositivi (di archiviazione esterna, chassis di espansione PCI multipli, breakout box audio e video, monitor esterni) per un totale di 36 periferiche e verso cui è a disposizione un’ampiezza di banda fino a 20 Gbps. Sono inoltre presenti quattro porte USB 3.0, un'uscita HDMI-out 1.4, ingresso e uscita audio da 3,5 - entrambe sul retro -. In quanto alle connessioni di rete la WiFi sarà una 802.11ac, il Bluetooth passa a 4.0 e ci sono sempre due Ethernet 10/100/1000.

Nota: tutte le immagini sono "courtesy of Apple". Elaborazione di Nicola D'Agostino.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti