Mytech

Jawbone: chi dorme di più e chi cammina di meno

Svelati i dati della community up nel mondo. I più sfaticati? i brasiliani di San Paolo

up-by-jawbone-hires-015_emb4.jpg

Persone e abitudini: è su questo binomio che Jawbone punta la sua attenzione con lo scopo di far emergere dati interessanti relativamente alle usanze degli utenti appartenenti alla community di UP. Nello specifico, la società leader nell’ambito di dispositivi audio intelligenti e della tecnologia indossabile ha monitorato, su scala mondiale, gli atteggiamenti in materia di passi e sonno. Eccoli:

Passi: medaglia d'oro ai newyorkesi

Dal 1970, a New York, si corre la maratona più partecipata al mondo. Forse, per questo motivo, gli abitanti della Grande Mela sono all'altezza delle aspettative. Ed è a loro che spetta il titolo di camminatori per eccellenza: incrociando i dati del genere femminile e maschile, la media giornaliera registra 9.422 passi. Medaglia d'argento per i londinesi (9.297), tallonati dagli abitanti di Stoccolma (9.295) e da quelli di Barcellona (9.080) e Dublino (9.076). Amara sconfitta per i brasiliani di San Paolo che, in questa classifica, rappresentano il fanalino di coda (6.796). A poca distanza si piazzano i tailandesi di Bangkok (7.261), gli arabi di Dubai (7.336), i messicani di Cuernavaca (7.349) e i turchi di Istanbul (7.422).

L'Oriente che riposa poco

Desiderio di sfruttare al meglio la giornata oppure semplicemente insonnia. Qualsiasi sia il motivo, il risultato è univoco: la community di utenti up di Tokyo è quella che dorme di meno al mondo, con una media di 5.57 ore per notte. Solo 10 minuti in più tra le braccia di Morfeo per gli abitanti di Seoul, che aprono gli occhi, in media, alle 7.32. Prosegue il viaggio nell'Oriente che riposa poco: a Bangkok si dorme mediamente per 6.30 ore; poco di più in Cina, a Guangzhou (6.34 ore). Nella top 5 rientra anche Mexico City (6.38 ore).

Australia, dolce dormire

Per quanto riguarda gli amanti del dolce dormire, non c'è dubbio, la classifica è dominata dall'Australia: al primo posto Melbourne, con una media di 7.11 ore a notte, seguita da Perth (7.10), a pari merito con Manchester. Niente male anche gli scozzesi di Glasgow, che si rigirano tra le lenzuola per ben 7.09 ore, ex aequo con Brisbane.

Firenze, popolo di irriducibili camminatori

Tra le città italiane prese in esame dal team di Jawbone, è Firenze a portare alta la bandiera dei camminatori: mediamente, nel capoluogo toscano, i possessori di UP macinano quotidianamente 9.053 passi. Buon piazzamento per la frenetica Milano (9.016). Si scende nella fascia degli 8.000 per trovare, al terzo posto, Torino (8.827), Napoli (8.823), Bologna (8.687) e Roma (8.526).

Napoli, il mattino ha l'oro in bocca

Sarà il profumo irresistibile del caffè appena macinato che inebria le vie di Napoli e sveglia i suoi abitanti mediamente alle 7.45, facendoli dormire 6.44 ore a notte. In questo modo, però, i partenopei si conquistano il podio dei meno dormiglioni. E non è finita qui. A loro spetta anche un altro primato: dai dati, infatti, è emerso che sono i più tiratardi e, solitamente, non toccano il letto prima delle 00.22. A poca distanza compare Bologna, con 6.46 ore dormite a notte, seguita da Roma (6.49), Milano (6.52) e, pari merito, in fondo alla classifica, Firenze e Torino, le più "assonnate", con 6.54 ore di riposo notturno.

 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti