Internet

Samsung, ecco la lampadina intelligente: dura 10 anni

Si chiama Smart Bulb ed è la prima vera alternativa della casa coreana al sistema Hue di Philips. Grazie a un collegamento Bluetooth può essere accesa e regolata da smartphone e tablet

Poteva l’azienda che ha fatto della smart-technology l’icona di tutte le sue attività rimanere indifferente al fascino della smart-lampadina? No, non poteva. Dopo Philips ed Lg, anche Samsung è pronta a fare il suo ingresso nel mercato dell’illuminazione di nuova generazione. Con una lampadina che si controlla via Bluetooth da dispositivi mobili.

Si chiama Smart Bulb ed è, in buona sostanza, la lampadina LED con la quale la casa coreana punta a ritagliarsi uno spazio nella casa del futuro. Il funzionamento non è molto diverso dai "bulbi" intelligenti che abbiamo visto in questi mesi: Smart Bulb si attacca a un lampadario o a un portalampade con il classico attacco filettato, ma allo stesso tempo si collega via Bluetooth a un hub centrale (acquistabile separatamente) che ne consente il controllo remoto. Così com’è concepito, il sistema Samsung consente di gestire fino a 64 lampade Smart Bulb da smartphone o tablet, regolandone – per ciascuna - sia l’intensità luminosa (in un range del 10%), sia la tonalità (dal bianco caldo a 2700K alla luce fredda da 6500K). Interessanti i dati sull’autonomia: in condizioni di utilizzo standard Samsung promette un’autonomia di 15mila ore, più o meno 10 anni di vita.

Le lampadine intelligenti rappresentano uno degli esempi più concreti di quel filone che va sotto il nome di "Internet delle cose". Philips, con le sue Hue Lights ha aperto le danze, ma negli ultimi 12 mesi anche Lg e Belkin hanno presentato le loro personalissime proposte per l'illuminotecnica intelligente. Il principio è più o meno lo stesso: c’è una lampadina Led, un hub per il controllo a distanza (via Bluetooth e/o Wi-Fi) e un’applicazione da scaricare su smartphone o tablet per abiltare l'interazione con l'utente. Anche quando non è in casa.

La spesa, per il momento, non è modesta: si va dai circa 25 euro a una sessantina di euro, ai quali va aggiunto il costo dell’hub (Samsung, per il momento, non ha ancora comunicato il suo listino). Va comunque sottolineato che il costo d’acquisto è in parte compensato dall’autonomia delle lampade e dai consumi ridotti delle lampade a Led: per unità di questo tipo, infatti, 8/9 Watt sono sufficienti a generare una potenza luminosa pari a circa 600 lumen, più o meno l’equivalente di una lampada a incandescenza da 50 Watt.

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti