Internet

Google Maps ti porta su Marte

Con un aggiornamento della versione web è possibile navigare tra i monti del pianeta rosso e tra i crateri della Luna. Ecco come fare

– Credits: Google Maps, www.google.com/maps/space/mars

Per andarci fisicamente dovremo aspettare ancora un po’ (la Virgin Galactic ci sta lavorando ), intanto è possibile farsi un’idea della prossima crociera interstellare direttamente dalla poltrona di casa, usando Google Maps. L’ultimo aggiornamento della piattaforma ci porta infatti a diverse migliaia di chilometri in alto sopra le nuvole, per giungere direttamente sulla Luna, l’unico satellite naturale della Terra, e su Marte, l’ultimo pianeta di tipo terrestre dopo Mercurio e Venere, che può arrivare anche ad una distanza di 56 milioni di chilometri dal nostro pianeta.

Le immagini non provengono dai satelliti di Google, che sono puntati solo sulla Terra, ma dalla collaborazione di Big G con quattro organizzazioni: Nasa, Usgs, Jaxa e Selene che forniscono gli scatti del territorio lunare e marziano al colosso di Mountain View, pronte per essere integrate e viste da tutti. La disponibilità della nuova esperienza di navigazione arriva in occasione del secondo compleanno di Curiosity su Marte, il robot di ricognizione che dal 5 agosto del 2012 vaga per il pianeta rosso inviando report sul suolo ai laboratori terrestri. Il piccolo rover è diventato un vero cult tra gli appassionati, tanto da avere anche un account Twitter seguitissimo attraverso cui invia foto e video delle sue esplorazioni.

 

La visita del satellite terrestre e del pianeta è per ora possibile solo dal sito web (quindi niente app per iOS e Android) ed esclusivamente per chi ha abilitato la nuova versione delle mappe (a cui si può accedere da questo indirizzo ). Ecco i passaggi successi da compiere per abilitare la navigazione interstellare:

- Prima di tutto andare su Google Maps

- Si dovrebbe vedere un box in basso a sinistra con la dicitura “Earth”, bisogna cliccarlo per passare alla visualizzazione della mappa terrestre

- Una volta che la visualizzazione 3D è terminata bisogna fare “zoom-out” fino all’ultimo livello, per uscire dalla Terra

- A questo punto in basso apparirà una finestra per visitare la Terra, la Luna o Marte. Se non si dovesse vedere tale opzione bisogna aprire il piccolo menu sulla destra, premendo sulle tre frecce rivolte verso l’alto.

Se invece volete la pappa pronta, questi sono i link per andare direttamente sulla Luna e per visitare Marte

 
© Riproduzione Riservata

Commenti