Mytech

Così l’iPhone ci farà tenere la schiena dritta

Presentato negli Stati Uniti un sensore che controlla la nostra postura e vibra se non assumiamo una posizione corretta. In più si collega allo smartphone e, tramite un avatar, ci mostra in tempo reale se siamo seduti bene oppure se stiamo piegando troppo le spalle  

Il sensore LumoBack e alcune schermate della sua app per iPhone

Da piccoli ci pensavano le mamme con il loro tono allarmato e perentorio: «Stai dritto con la schiena», «Se continui così ti verrà la gobba» e variazioni sul tema altrettanto minacciose. Oggi che passiamo buona parte della giornata seduti davanti a un computer, la nostra postura si merita una sorveglianza più costante, persuasiva e accurata. Tecnologica, meglio ancora. È per questo motivo che una startup di Palo Alto, in piena Silicon Valley, si è inventata LumoBack, un sensore indossabile spesso appena 8,5 millimetri. Invisibile all’esterno, è impercettibile almeno fino a quando non si mette a vibrare se ci sediamo in modo scorretto o se ci pieghiamo troppo in avanti mentre stiamo utilizzando il computer, guardando la televisione, mangiando o leggendo un libro. Oppure se ci stendiamo in modo scomposto.
L’idea che lo rende ancora più curioso e divertente è però un’altra. Il sensore integra una connessione Bluetooth che gli permette di dialogare con una riuscitissima app per l’iPhone. Aprendola compare sullo schermo l’immagine di un omino che sembra uscito dal pennarello di uno studente dell’asilo, disegnato com’è con un cerchio per la testa e poche linee per i piedi, le gambe e il corpo. Bene, la sua sagoma riflette esattamente la nostra postura, insomma ci mostra in modo chiaro e immediato se siamo dritti con la schiena oppure ci stiamo piegando. E cambia anche colore: è verde se abbiamo assunto una posizione corretta, diventa arancione se invece qualcosa non va.

Foto-Lumoback.png

Questo avatar posturale, chiamiamolo così, funziona anche sull’iPad e non si limita a farci vedere in tempo reale che posizione stiamo assumendo, ma fornisce delle statistiche giornaliere, settimanali e mensili che ci dicono in percentuale quanto siamo stati virtuosi. E se lo siamo poco, ci sprona a regolarci di conseguenza.

Foto-Lumoback-statistiche.png

Di questo progetto per ora esiste soltanto un prototipo. Per ordinarlo è necessario andare sul sito di Kickstarter , una piattaforma che raccoglie fondi per i progetti creativi, e lasciare un contributo o pre-acquistare il sensore che costa da 99 dollari in su. La produzione inizierà soltanto se verrà raggiunta in prevendita, entro il primo agosto, la cifra di 100 mila dollari. Traguardo non difficile da tagliare visto che la metà del denaro necessario è già stato raccolto. È prevista la spedizione internazionale dunque possiamo comprarlo anche dall’Italia. O ancora meglio farcelo regalare da nostra madre. A differenza della nostra schiena, lei non farà una piega.  
   
Twitter: @marmorello

© Riproduzione Riservata

Commenti