Karcher K5 1
Casa

Karcher K5 Full Control: la recensione dell’idropulitrice multiuso

Per dimensioni e peso non è un peso piuma. Ma ha potenza e affidabilità da vendere per affrontare di petto lo sporco impossibile

La fine dell’inverno segna il momento del risveglio anche per tutte quelle faccende domestiche che di norma vengono procrastinate per tutto l’anno. Lo sa bene chi possiede una casa con un terrazzo o un ampio cortile, alle prese – proprio in questo periodo – con le famigerate pulizie di primavera. Se buona volontà e olio di gomito rappresentano i due ingredienti imprescindibili per riuscire a portare a termine il lavoro con il giusto grado di soddisfazione, la tecnologia può essere la chiave, ma per certi versi anche lo stimolo, per affrontare la “missione” con un certo ottimismo.

È più o meno in quest’ottica che va visto l’impiego di uno strumento come il nuovo Karcher K5 Full Control, modello intermedio della famiglia di idropulitrici “home & garden” del marchio giallo-nero. Il concetto è noto: prendi una fonte d’acqua e combinala con un compressore; ciò che otterrai è un getto sufficientemente potente per rimuovere sporco e incrostazioni da qualsiasi superficie solida senza bisogno di strofinare. La novità sta qui nell’idea di radunare in un unico apparecchio oggettivamente massiccio – 39.7 x 30.5 x 58.4 cm per oltre 12 chili di peso (senza accessori) - tutto il necessaire per la pulizia. 

 

Una "pistola" da 130 bar
C’è tutto quello che avete sempre desiderato per pulire la vostra macchina o il patio del vostro terrazzo: una pistola ergonomica ad alta pressione, due lance per la pulizia differenziata, un tubo ad alta pressione della lunghezza di otto metri, un vano per l’inserimento del detergente (venduto separatamente) e uno per riporre le lance, una sacca porta accessori e una maniglia a scomparsa per trasportare l’idropulitrice come fosse il trolley delle vacanze. Laddove non arriva la dotazione “di serie” ci pensa la nutrita lista degli optional Karcher a completare il quadro: ce n’è per tutti i gusti e per tutte le tasche, dalla spazzola insaponatrice alla prolunga telescopica, dallo spazzolone lavasuperfici al carrello avvolgitubo.

Ma, è inutile girarci intorno, il centro nevralgico della K5 è l’inossidabile unità di potenza Karcher, qui affidata a un motore elettrico da 1800 Watt in grado di generare un getto massimo di 130 bar. Come dire che c'è pressione a sufficienza per pulire un box o un terrazzo di circa 40 metri quadri in meno di un’ora. La faccenda è ancora più agevole (tradotto, questione di minuti) se l'articolo da "redimere" ha dimensioni più contenute, ad esempio una panchina di legno o un motorino.

Un LED per monitorare il getto
Come buona parte della produzione Karcher, anche la K5 Full Control resta un oggetto sostanzialmente analogico. Se amate le soluzioni connesse, gli elettrodomestici intelligenti che si collegano allo smartphone per darvi suggerimenti, report e quant’altro non sia strettamente legato alla pulizia nuda e cruda è meglio che lasciate perdere.

Il tentativo del produttore tedesco di gratificare anche le pupille degli utenti digitali è comunque apprezzabile nell’introduzione di un sistema – denominato Full Control – che consente di monitorare il livello di pressione dell’acqua.

Karcher K5 Full Control

– Credits: Karcher

In pratica: un display LED integrato nella pistola di spruzzo mostra su quale fra le quattro modalità di impiego disponibili è impostata la lancia: hard (ideale per terrazzi in pietra, superfici metalliche, attrezzi da giardino), medium (auto, moto, superfici di mattoni, pareti stuccate, mobili di plastica), soft (biciclette, superfici di legno, mobili rattan) e mix (funzionamento con detergente). Un modo semplice e visivamente gradevole per essere certi di “sparare” il getto giusto sul posto giusto.

Conclusioni
Scordatevi gli effetti speciali, le soluzioni ipertecnologiche o ipercompatte: Karcher K5 Full Control è un oggetto che punta dritto alla sostanza. Solidità, affidabilità e potenza sono le tre doti principali di questa idropulitrice, ma nel giudizio complessivo vanno considerate anche tutte quelle risorse pensate per semplificare il lavoro: apprezzabile in questo senso la presenza a bordo macchina di una serie di vani per riporre le lance o avvolgere i cavi nonché il piccolo display LED (Full Control) per il monitoraggio del getto d’acqua.

Il prezzo – 329 euro IVA inclusa – ci sembra commisurato al valore del prodotto, ma attenzione agli accessori: il catalogo Karcher è sterminato oltre che allettante, farsi prendere la mano (e il portafogli) è un attimo.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti