Casa

BlabDroid: il robot low cost da compagnia

Piccolo, di cartone e parla come un ragazzino: è il primo robot da compagnia all’insegna del low cost

Un automa piccolo e tenero. Serve a farti compagnia. I suoi inventori, l’artista Alexander Reben e il regista Brent Hoff, l’hanno definito: social robot companion. BlabDroid è fatto di cartone, sfrutta una scheda Arduino, ha il tono di voce di un ragazzino di sette anni (anche se si può modificare ils etting tramite l’app collegata) ed è programmato per indagare su di te: ti rivolge domande personali su chi ami o su quali azioni cattive hai commesso. O semplicementi ti risveglia con la tua musica preferita.

Volendo, si potrà anche personalizzare  accoppiandolo magari allo smartphone via Bluetooth (è compatibile con tantissime app e servizi, da Siri a Spotify).

BlabDroid2_emb4.jpg

Potrebbe dunque davvero diventare un piccolo amico di compagnia: potrà svegliarti al mattino, chiederti come hai dormito e cosa hai sognato. E, quasi senza accorgerti, arriverai a confidargli i tuoi più remoti segreti e lui li filmerà.

Ecco il video realizzato dai robottini al Tribeca film festival:

 

La versione base costerà circa 70 euro e sarà in vendita su Kickstarter


© Riproduzione Riservata

Commenti