Mytech

Le nuove Airport Extreme e Time Capsule di Apple

Nuove caratteristiche e nuovo aspetto per le due soluzioni di connettività e backup wireless: vediamo cosa cambia

Le nuove Airport Extreme e Time Capsule. Credits: Apple - Elaborazione grafica: Nicola D'Agostino

WiFi ancora più veloce, nuove antenne e un involucro alto e stretto che occupa meno spazio su scrivanie (o mensole): tra le novità presentate da Apple alla manifestazione per sviluppatori WWDC 2013 ci sono anche nuove versioni della Airport Extreme e della Airport Time Capsule .

Entrambi i prodotti sono stati riprogettati e sono ora proposti in una nuova forma a sviluppo verticale (come il nuovo Mac Pro : coincidenza?) che occupa meno della metà dello spazio rispetto al precedente. Il nuovo design ha una base quadrata (con angoli arrotondati) di 9,8 cm x 9,8 cm e un'altezza di 16,8 cm e  un peso di poco meno di un Kg nel caso della Airport Extreme e un Kg e mezzo per la Time Capsule (che però contiene un hard disk).

All'interno, sia la base che la soluzione di backup, montano connettività più veloce e passano dalla 802.11n alla 802.11a/b/g/n/ac, raggiungendo velocità di trasferimento dati fino a 1,3 Gbps e risultando - secondo Apple - tre volte più veloce che in passato. Le nuove basi sono sempre dual band (2,4 GHz e 5 GHz) e hanno inoltre un'antenna a sei elementi con tecnologia beamforming che riconosce se sulla rete c’è un dispositivo 802.11ac e dirige il segnale verso quel dispositivo.

Airport-2013-beamforming_emb8.jpg

Oltre al Wireless 802.11ac dual band, sul retro di entrambi i nuovi prodotti troviamo una porta WAN Gigabit Etehernet, tre porte LAN Gigabit Ethernet per computer, stampanti, dischi o altri router e una porta USB 2 per collegare stampanti o dischi rigidi. Nella Time Capsule all'interno c'è anche un disco fisso da massimo 3 TeraByte, per effettuare il backup wireless automatico dal Macintosh tramite Time Machine.

Airport-2013-davanti-e-dietro_emb8.jpg

La nuova Airport Extreme è proposta a 199 Euro mentre la Airport Time Capsule a 299 Euro e 399 Euro, rispettivamente con un disco da 2 e 3 TB. Insieme ai due nuovisimi dispositivi Apple ha lasciato a listino anche uno dei vecchi prodotti, la Airport Express , che non è stata aggiornata da nessun punto di vista.

Airport-2013-lineup_emb8.jpg

La base Express mantiene la vecchia forma bassa e monta la WiFi 802.11n. È proposta come soluzione comunque compatta e a basso costo (99 Euro) per chi ha bisogno di ricondividere la connessione e mettere in rete periferiche "wired" ma non ha grandi esigenze. Va però evidenziato che al momento questa è l'unica soluzione Airport a includere un jack audio per collegare stereo o altoparlanti e riprodurre musica per mezzo di iTunes. 

Nota: tutte le immagini sono "courtesy of Apple". Elaborazioni grafiche di Nicola D'Agostino.

© Riproduzione Riservata

Commenti