Twitter
Social

Russiagate, le rivelazioni di Twitter sugli account sospetti

Il social network ha trovato e sospeso circa 200 profili apparentemente legati al tentativo russo di interferire sulle presidenziali americane. Ecco i dettagli

Dopo che Facebook ha reso noto che, tra i suoi account, sono 470 quelli falsi gestiti probabilmente dalla Russia, ora spetta a Twitter dare i numeri: sono circa 200 gli account apparentemente legati alla presunta campagna russa per influenzare le presidenziali Usa del 2016, a favore di Donald Trump.

Il Congresso sta portando avanti un'indagine sul Russiagate parallela a quella del procuratore Robert Mueller. L'attenzione ora è tutta sui social network e sul loro uso, da parte dei russi, per interferire nelle scelte e creare divisioni e scompiglio tra gli americani. 

Ecco cosa ha rivelato Twitter e la replica russa. 

Cosa ha detto Twitter 

Le commissioni Intelligence della Camera e del Senato americani, coinvolte nelle indagini del Congresso, hanno invitato i dirigenti di Facebook, Twitter e Alphabet (cioè la casa madre di Google) a testimoniare in un'udienza pubblica il prossimo 1° novembre.

Ma già il 28 settembre sono avvenuti incontri tra Twitter e gli staff dei parlamentari. Dopo il meeting a porte chiuse, Twitter ha reso noto di aver trovato e sospeso circa 200 account sospettati di essere legati al tentativo russo di interferire sulle presidenziali americane, un numero ben più basso di quello individuato da ricercatori esterni.

Tutti gli account erano legati direttamente o indirettamente ai falsi profili e alle false pagine Facebook usate da presunti russi e già scoperti da Facebook. Nessuno era registrato come inserzionista pubblicitario. Twitter ha reso noto che alcuni account sono stati usati da Russia Today (Rt), il network televisivo sponsorizzato dal Cremlino che ha speso 274 mila dollari in pubblicità e promosso 1.823 tweet potenzialmente rivolti al mercato statunitense nel corso del 2016.

"Twitter rispetta profondamente l'integrità del processo elettorale, pietra miliare di tutte le democrazie. Continueremo a rafforzare la piattaforma contro i tentativi di manipolazione", ha scritto il social newtork dei cinguetii sul proprio blog. "Twitter sta dialogando con le commissioni del Congresso sulle interferenze della Russia. Continueremo a collaborare con gli investigatori".

Perché è importante

Secondo uno studio di Oxford, gli utenti di Twitter hanno svolto un ruolo importante nella diffusione di false notizie e altre disinformazioni durante le elezioni del 2016.

Tuttora alcuni falsi account Twitter svolgerebbero un'azione di disturbo, come nel caso recente della protesta della lega di Football americano Nfl contro il presidente Trump, e conseguente polemica: account Twitter ritenuti vicini alla Russia hanno partecipato alla discussione sul social network con hashtag su entrambe le posizioni, come #boycottnfl ma anche #standforouranthem e #takeaknee. 

Per i parlamentari Usa è alquanto frustrante che i russi abbiano usato le grandi piattaforme tecnologiche statunitensi per tentare di influenzare l'esito delle presidenziali. 

Cosa replicano i russi

Non è tardata la replica di Russia Today. La caporedattore Margarita Simonyan ha ribattuto che l'acquisto di pubblicità su Twitter è una pratica commerciale standard, che è stata presentata in modo falso come un'interferenza russa negli affari statunitensi.

"Twitter ha rivelato alcune informazioni mostruose al Congresso: abbiamo speso soldi in campagne pubblicitarie, come tutti i media del mondo", ha polemizzato parlando con l'agenzia Ria.


Per saperne di più:

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti