Social

Perché Facebook unirà Messenger, WhatsApp e Instagram

Entro l'anno le chat diventeranno una sola, un problema di privacy per gli iscritti, un enorme business per Mark Zuckerberg

whatsapp italia segreti

Antonino Caffo

-

Come se Facebook non fosse già abbastanza in discesa, il monolite tecnologico ha annunciato l'intenzione di integrare i suoi servizi di messaggistica in un'unica grande app di chat. Proprio così: MessengerWhatsappInstagram diventeranno una sola grande piattaforma, risultato di un processo di unificazione che durerà un po'.

Il lavoro di fusione e già in corso e dovrebbe concludersi entro la fine dell'anno, con una mossa che accentrerà sicuramente il potere di Zuck in maniera più ottimale, peraltro suscitando degli enormi dubbi sulla privacy di chi, oggi, è iscritto ad un social e non all'altro, usa le chat verdi ma non la rete di condivisione delle foto.

Cambia molto

Inutile dire che per le persone estremamente "social" nulla o poco cambierà nell'offerta del servizio; il vantaggio maggiore lo avrà la compagnia madre, Facebook, nel poter indirizzare meglio la pubblicità e i messaggi per categorie di utenti ben definite. 

Ricordate il clamore creato dalla possibilità che, dopo l'acquisizione, Facebook potesse ricevere i numeri di telefono degli iscritti a WhatsApp? Bene: se in quel caso vari corti europee avevano bloccato la procedura, in futuro la questione potrebbe essere meno semplice da affrontare o comunque da negare, nell'ottica di un'app unica e continua.

Il comunicato

"Le persone vogliono che la messaggistica sia veloce, semplice, affidabile e privata - ha spiegato l'azienda con una dichiarazione delle ultime ore - stiamo lavorando per rendere più sicuri i nostri prodotti con la crittografia end-to-end, prendendo in considerazione modi per rendere più facile raggiungere amici e familiari".

Unified Communication

Nel mondo ideale di Mark Zuckerberg, chi utilizza Instagram potrà raggiungere i suoi amici con un messaggio diretto su WhatsApp, mentre via Messenger si potrà parlare con i followers di Instagram e così via. Linee guida che sembrano strane e quasi impossibili da realizzzare ma che il gruppo statunitense ha già prontemente avviato. Forse è tempo per un logout di massa.

Per saperne di più:

© Riproduzione Riservata

Commenti