Social

Facebook investe in Italia con il Binario F

Entro il 2019 la sede italiana del social network farà crescere le competenze digitali di oltre 97 mila persone in maniera gratuita e condivisa

binario f facebook roma

Antonino Caffo

-

Era gennaio del 2018 e Facebook annunciava un piano globale di investimenti in Europa. Una mossa che avrebbe riguardato l’apertura di uffici e centri di formazione principalmente in Spagna, Polonia e Italia, con lo scopo di aggiornare sui temi del digitale almeno 1 milione di persone, tra studenti, professionisti e imprenditori.

Si parte da Roma

Oggi quella promessa si fa concreta grazie all’apertura di Binario F a Roma. Si tratta di un’area, presso la Stazione Termini tra l’hub di LVenture e LUISS EnLabs, composta da sale training, un Live Studio con le attrezzature necessarie per realizzare dirette Facebook e Instagram, varie postazioni di lavoro, spazi relax dedicati e luoghi per attività all’aperto. In totale sono 200 i metri quadri fruibili ai quali se ne aggiungeranno altri 900 nel marzo prossimo.

Cosa si può fare

Trattandosi di uno spazio condiviso, le attività ospitate da Binario F si dividono in tre grandi categorie:

  • iniziative organizzate direttamente da Facebook, coinvolgendo esperti provenienti direttamente dall’azienda e dalla famiglia di applicazioni come Whatsapp, Instagram e Oculus;
  • Iniziative organizzate in collaborazione con partner italiani;
  • Iniziative organizzate direttamente dalla comunità. Chiunque infatti potrà usufruire degli spazi per organizzare attività e programmi legati alle tematiche digitali

A chi si rivolge

Visti i percorsi possibili, le tematiche a cui si rivolge Facebook vanno dalla formazione digitale di base ai corsi avanzato per professionisti, aziende e imprenditori. Tutti in modalità gratuita, altrimenti non ci vedrebbe l’utilità di un qualcosa che già altrove viene offerto a cifre spesso salate.

Se l’obiettivo continentale guarda al milione di accessi, in Italia si parla di circa 97 mila individui da  raggiungere in un paio di anni, cioè entro il 2019. Di fondamentale importanza l’appoggio delle autorità al progetto di Facebook: da un lato il Sindaco di Roma, Virginia Raggi, dall’altro il Presidente della Regione, Nicola Zingaretti e Gian Marco Centinaio, Ministro delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo.

I loro rappresentanti rientreranno nel comitato di controllo di Binario F, una sorta di organo consultivo composto da un totale di 15 membri che dovranno allineare le attività del centro con le priorità economiche e sociali del paese. Che tradotto vuol dire: utilizzare i fondi che (probabilmente) arriveranno da Facebook per svolgere iniziative davvero utili alla crescita digitale delle persone, senza perdersi in facili piazzamenti di personaggi e organizzazioni.

Competenze scoperte

Luca Colombo, Country Director di Facebook Italia ha commentato così la nascita di Binario F: “Facebook è da tempo impegnata, a livello internazionale e italiano, ad aiutare persone e imprese nello sviluppo delle competenze digitali. Si pensi che il 70% delle piccole e medie imprese, nel nostro paese, ha già in mente ben chiaro che, in fase di assunzione, le competenze digitali siano più importanti della scuola frequentata. Da qui a cinque anni avremo oltre 280 mila posizioni scoperte, legate al mondo del digital, a cui si dovrà dar seguito, in qualche modo”.

E quel modo è per il social network Binario F, che sta finalizzando i primi incontri, da pubblicare direttamente tra le pagine del sito web.

© Riproduzione Riservata

Commenti