Social

Chi è Jason Calacanis, l'uomo che vuole inventare il nuovo Facebook

Newyorkese di 48 anni, ha lanciato l'hashtag #DeleteFacebook per cancellarsi dal social. Propone 100 mila dollari ad ogni idea vincente

facebook-Jason-Calacanis

Matteo Politanò

-

Si chiama Jason McCabe Calacanis, è nato a New York il 28 novembre 1970 ed ha cavalcato lo scandalo di Facebook lanciando l'hashtag #DeleteFacebook, appello virtuale ad abbandonare il social di Mark Zuckerberg. Imprenditore di origini greche e irlandesi, pioniere nella comunicazione digitale, sta utilizzando la campagna social della disiscrizione per veicolare il suo vero progetto: fondare il nuovo Facebook.

La carriera

Calacanis ha iniziato a lavorare con internet fin dal 1996. Il suo primo progetto è stato la rivista Silicon Alley Reporter, inizialmente una fanzine informatica fotocopiata in 16 pagine che è diventata una rivista da 300 pagine, ceduta poi al gruppo editoriale Dow Jones. Il successo arriva però con la fondazione della Weblogs Inc., poi venduta a AOL nel 2005 per circa 30 milioni di dollari.

Il suo business è così diventato la compravendita di progetti web di successo, prima finanziati e poi rivenduti a peso d'oro. Tra i suoi principali investimenti ci sono colossi come engadget.com, netscape.com, mahalo.com e anche Uber.com.

L'idea del nuovo Facebook

Dopo lo scandalo di Cambridge Analytica Calacanis ha preso la palla al balzo per fare quello che gli riesce meglio: investire su progetti web vincenti. Per questo motivo ha lanciato un concorso con l'obiettivo di creare un social network capace di sostituire Facebook. La proposta è stata lanciata su un altro social, Twitter: "Pensi di poter costruire un Facebook migliore? Stiamo stanziando 100 mila dollari per sette team di sviluppo". Il concorso è stato lanciato attraverso il sito www.openbookchallenge.com con parole pesanti: "Facebook è uno strumento distruttivo per la nostra società. Investiremo 100 mila dollari per costruire qualcosa di migliore".

I progetti sui quali puntare

I candidati a sviluppare il nuovo Facebook avranno 12 settimane di tempo per progettare un'idea vincente e capace di rispettare le linee guida: il nuovo social dovrà aver massima cura della privacy dei suoi utenti e potrà anche essere simile al suo predecessore, una provocazione a Zuckerberg che Calacanis ha lanciato citando proprio una frase del CEO di Facebook: "Non siate troppo orgogliosi per copiare”.

Leggi anche

© Riproduzione Riservata
tag:

Leggi anche

No, non avrai il coraggio di cancellarti da Facebook

Le foto, i commenti, i compleanni, le notizie, i Like, i login rapidi: ecco tutto quello che perderesti se decidessi di andartene dal libro dell’amicizia

Ma Cambridge Analytica e Facebook non hanno eletto Trump

Le manipolazioni e l'uso dei dati del social non è detto siano così efficaci politicamente. E non dovrebbero diventare un alibi per le difficoltà elettorali del liberalismo e dei difensori delle società aperte

Cambridge Analytica: ecco il test, che raccoglie i nostri dati da Facebook

Per scoprire chi siamo e i nostri gusti, Cambridge Analytica si è "ispirata" a un test nato nei laboratori di Cambridge. Noi l'abbiamo fatto, scoprendo che...

Facebook: una proposta per evitare che ci devasti

Bisogna coinvolgere tutti i soggetti in un disarmo bilanciato per evitare che la rivoluzione digitale diventi lo strumento della lotta di tutti contro tutti

Commenti