Motorola Moto X, il primo smartphone personalizzabile

Il primo modello creato dalla casa americana all'indomani della storica acquisizione di Google è uno smartphone sviluppato e assemblato negli Stati Uniti. E il cui design può essere customizzato dagli utenti

Roberto Catania

-

Patriottico, Google-centrico ma soprattutto personalizzabile. Il nuovo Moto X, il primo smartphone creato da Motorola all'indomani della acquisizione multimilionaria di Google, è pronto a fare il suo debutto.

Ad anticiparlo una campagna dai toni piuttosto nazionalistici - “Il primo smartphone ideato, progettato e assemblato negli Stati Uniti”, si legge – nella quale si sottolinea il carattere open source del telefono.

Moto X sarà infatti il primo smartphone che “potrete progettare da soli", spiega l'annuncio, senza però chiarire quali saranno le personalizzazioni concesse.

Qualche precisazione in più la fornisce Brian Wallace, VP global brand & marketing di Motorola che dalle pagine di AdAge spiega: “Gli smartphone sono molto diversi da tutti gli altri prodotti tecnologici posseduti da un consumatore. Sono molto più vicini a un paio di scarpe o a un orologio. Li portate con voi ovunque andiate. Motorola vuole fare con i telefoni ciò che Google ha fatto con la ricerca. E Moto X vuole essere uno smartphone che rispecchia ogni singola personalità di ogni singolo utente”.

Per capirne di più non bisognerà comunque attendere molto. Domani, 4 luglio (quale giorno migliore per la presentazione di un modello in tutto e per tutto americano?), Google dovrebbe annunciare Moto X ufficialmente.

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Apple, Google, Samsung e Nokia: ecco le novità per il 2013

Dal X-Phone alla nuova Apple Tv, dal Samsung Galaxy S4 al tablet di Nokia: ecco tutti i movimenti dei big del settore per il nuovo anno

Commenti