Vi avevamo avvisati ma qualcuno ha fatto finta di niente: sui vecchi BlackBerry (quelli senza Android) e i Windows Phone 8, WhatsApp non funziona più. Inutile smanettare per capire perché non si aprono le finestre di chat o non si riesce a inviare un messaggio, il problema non è l’app ma proprio il telefonino, che non gode più del supporto del servizio di messaggistica più usato al mondo.

Telefoni duri a morire

Una bella botta per chi si trovava benissimo con il proprio smartphone, che si trattasse delle finestrelle colorate di Windows o delle comode tastiere estese degli storici BB. Come fare? Beh, la soluzione è una sola: effettuare un backup delle conversazioni e spostarsi su un nuovo terminale, di quelli più moderni, che non staccherà la spina a WhatsApp a breve, almeno non nei prossimi due o tre anni.

Cosa evitare

Non fate i furbi a riesumare dal cassetto i Nokia conservati con cura, quelli con sistema operativo Symbian, perché saranno pure belli e vi ricorderanno la giovinezza ma anche questi tra febbraio e la fine del 2018 non serviranno più per chattare, al massimo solo per inviare qualche sms. Armatevi di pazienza e scegliete un cellulare tra quelli che vi proponiamo e se proprio volete fare di testa vostra, tenetevi lontano dai modelli con Android 2.3.7 o precedenti, perché entreranno nella blacklist dal 1 febbraio 2020.

Economici, non cinesate

Abbiamo selezionato i migliori smartphone economici per WhatsApp tenendo presente non solo la compatibilità con l’applicazione ma anche un minimo di caratteristiche tecniche utili a svolgere funzioni forse accessorie ma imprescindibili al giorno d’oggi: uno scatto veloce dentro e fuori casa, una controllatina a Facebook, una riproduzione ai video di YouTube, magari qualche partita al giochino passatempo e un occhio alla buona durata della batteria.

Senza basilari paletti del genere ci perderemmo nella folta giungla dove a dominare è Android, magari finendo col comprare una cinesata, di quelle vere, sempre meno diffuse ma pur sempre presenti. Attenzione: tra i modelli troverete solo quelli venduti ufficialmente in Italia e non di importazione, per ovvi motivi di garanzia e assistenza. Entriamo nel dettaglio!

Motorola Moto C Plus

Il suo pregio è un sistema operativo pulito, privo di personalizzazioni, in gergo stock. Lo schermo è da 5 pollici HD mentre la fotocamera è da 8 megapixel. La batteria è il vero plus del Plus: 4.000 mAh che garantiscono un paio di giorni di autonomia, il doppio di molti to di gamma.
Miglior prezzo online: 90 euro.

Moto C Plus

Motorola Moto C Plus, 90 euro. – Credits: Lenovo

Alcatel Idol 4

Non ha l’autonomia del modello precedente però gode di un processore migliore e più RAM, che vuol dire meno difficoltà a gestire app in contemporanea. Il display è da 5,2 pollici Full HD e gode di una fotocamera da ben 13 megapixel. L’Idol è votato alla multimedialità visto che monta in basso due speaker con amplificatori stereo che pompano i bassi in maniera ottima. E poi è anche dual sim.

Miglior prezzo online: 140 euro.

Alcatel Idol 4

Alcatel Idol 4, 140 euro. – Credits: Alcatel

Huawei P8 Lite

Un ritorno a casa per un marchio che dei low-cost ha fatto la sua fortuna in Italia. Il P8 Lite 2017 è uno dei migliori smartphone economici in circolazione e non solo perché porta con sé la qualità costruttiva di Huawei. Ha un processore addirittura più potente del P9 Lite, memoria da 16 GB espandibile e fotocamera posteriore da 12 megapixel. In più permette di accedere con la lettura delle impronte e di gestire interfaccia e app con Android Nougat, seppur personalizzato dalla solita EMUI.

Miglior prezzo online: 140 euro.

Huawei P8 Lite

Huawei P8 Lite, 140 euro. – Credits: Huawei

Wiko View XL

Il View è tra i pochi economici con il form factor full vision, cioè preso in prestito da prodotti come LG V30 e Galaxy S8. Per questo risulta snello e gradevole da usare e tenere in mano, ancor prima che veloce e fluido grazie allo Snapdragon 425, 3 GB di RAM e Android Nougat. La batteria potrebbe fare di più, con 3.000 mAh ma è un giusto compromesso soprattutto se si guarda al reparto fotografico, potenziato da un sensore da 13 megapixel che può scattare con interpolazione fino a 52 pixel.

Miglior prezzo online: 200 euro.

Wiko View XL

Wiko View XL, 200 euro. – Credits: Wiko

Honor 6X

Marchio giovane ma bilanciato, Honor ha lanciato un assoluto punto di riferimento nel reparto medio-basso della categoria smartphone. Questo 6X ha persino due fotocamere posteriori, per realizzare foto con effetto bokeh sfocato che tanto vanno di moda ultimamente. Aggiungeteci un display da 5,5 pollici Full HD, batteria da 3.340 mAh e Nougat per avere un cellulare con i fiocchi, sborsando il giusto.

Miglior prezzo online: 195 euro.

Honor 6X

Honor 6X, 195 euro. – Credits: Honor

Lenovo K6

Non molta conosciuta in Italia, Lenovo si piazza dritta nel comparto di mezzo con un terminale da 5 pollici Full HD, processore Snapdragon 430, Dual SIM 4G-LTE, 2GB di RAM, 16 GB o 32 GB di storage ed espansione con micro SD. La caratteristica migliore è lo scatto con la camera da 13 megapixel, seguito dall’autonomia resa dalla batteria da 3.000 mAh. Ha il lettore di impronte sul retro e Android Nougat.

Miglior prezzo online: 145 euro.

Lenovo K6

Lenovo K6, 145 euro. – Credits: Lenovo

Galaxy A3 2017

La gamma “A” di Samsung solo nel 2018 ha cambiato forme e dimensioni. Quella precedente però non va assolutamente sottovalutata, soprattutto a fronte di un calo di prezzo che oggi permette di portarsi a casa un terminale come l’A3 a meno di 200 euro. Questo ha un pannello Super Amoled da 4,7 pollici HD, batteria da 2.350 mAh, fotocamera da 13 megapixel e certificazione IP68, che vuol dire resistenza ad acqua e polvere. L’interfaccia dei Galaxy può piacere o meno però è zeppa di opportunità di personalizzazione divertenti e di un ecosistema di gadget compatibili (smartwatch, auricolari, smart band, visori VR, camere a 360).

Miglior prezzo online: 189 euro.

Galaxy A3 2017

Galaxy A3 2017, 189 euro. – Credits: Samsung Mobile

Nokia 6

Un ritorno in grande stile che ha portato sugli scaffali dispositivi per tutti i gusti. Il Nokia 6 è un signor medio-gamma, con Snapdragon 430, 3 GB di RAM, schermo Full HD da 5,5 pollici e suono Dolby Atmos. La scocca è in alluminio dalla resa qualitativa soddisfacente, soprattutto sul retro, dove l’unico punto di interruzione è rappresentato dal sensore a 16 megapixel PDAF con doppio flash. Ha 32 GB di memoria espandibile.

Miglior prezzo online: 210 euro.

Nokia 6

Nokia 6, 210 euro. – Credits: Nokia

Asus Zenfone 4 Max (ZC554KL)

C’è il rischio di farsi venire il mal di testa nel mezzo dell’offerta attuale di Asus nel mercato smartphone. L’azienda ha decine di modelli in giro, gli ultimi rispondono alla famiglia degli ZenFone 4. Si va dagli economici ai top, con fotocamere e lenti d’eccezione. Ma ci si accontenta tranquillamente di questo ZC554KL in versione Max che porta con sé un processore Snapdragon a otto core, 2 GB di RAM (pochini in realtà), ben 5.000 mAh di batteria con Quick Charge. fotocamera doppia da 13 megapixel con stabilizzatore ottico e ingresso per due sim. Qui la ZenUI è meno pesante che altrove ma ancora tanto colorata e luccicante.

Miglior prezzo online: 230 euro.

Asus Zenfone 4 Max (ZC554KL)

Asus Zenfone 4 Max ZC554KL, 230 euro. – Credits: Asus

Per saperne di più

© Riproduzione Riservata

Commenti