Smartphone & Tablet

Addio Lightning: il prossimo iPhone sarà solo wireless

Altra rivoluzione in casa Apple, dopo aver eliminato il jack per le cuffie via anche quello per la ricarica, che avverrà tramite Qi

iphone xI

Tra una manciata di mesi vedremo i prossimi iPhone, da più parti considerati in almeno tre varianti di design: 5,8 pollici, 6,1 pollici e 6,5 pollici. Di questi almeno uno dirà per sempre addio alla porta Lightning, cioè l’ingresso dove connettere il cavo di ricarica.

Quale? Con tutta probabilità il modello da 5,8 pollici, ovvero il successore di iPhone X, che si chiamerà iPhone XI o Eleven. Gli altri due si riferiscono all’iPhone X Plus (6,5 pollici) e a un ipotetico iPhone 9 (6,1 pollici) quello su cui, nonostante l’assenza di colpi di coda rivelanti, circola il maggior interesse, più che altro per il mistero sulla presenza o meno del Touch ID, scansione del volto e prezzo di vendita inferiore alle attese.

Addio jack, parte seconda

Stando a un recente reportage di Bloomberg, Apple avrebbe pensato all’eliminazione del jack di ricarica già dal lancio di iPhone X. Probabilmente la strada della pulizia non è stata intrapresa per un motivo su tutti: le difficoltà riscontrate nella finalizzazione di AirPower, la basetta presentata proprio con Ten che, a distanza di quasi un anno, è ancora nei laboratori di Cupertino, in attesa di uno sbarco di massa sugli scaffali e store online. Il motivo? Oscuro, ma proporre un iPhone X privo di jack e non vendere l’accessorio per ricaricarlo, beh, sarebbe stato un boomerang inammissibile.

Tempi maturi

E invece settembre 2018 sembra un periodo più che giusto per proporre entrambe le novità: telefono con ricarica wireless, tramite lo standard Qi già molto famoso nel mondo Android, e AirPower come gadget ufficiale, da acquistare a parte ovviamente. Ecco cosa dice il report: I progettisti sperano prima o poi di rimuovere la maggior parte delle porte e dei pulsanti esterni sull'iPhone, incluso il Lightning. Durante lo sviluppo di iPhone X, Apple ha pensato di eliminare completamente il sistema di ricarica. Ciò non era fattibile, perché il metodo wireless era ancora troppo lento di quello tradizionali e inoltre, includere un caricabatterie senza fili con i nuovi iPhone avrebbe fatto aumentare significativamente il prezzo dei telefoni.

Cosa sappiamo

Il punto è questo: Apple può permettersi di presentare al mercato un pacchetto nel quale non vi è alcun cavetto o adattatore per ricaricare lo smartphone? Un conto è togliere di mezzo il jack per le cuffie e inserire in confezione il piccolo dock per la porta Lightning, con cui sfruttare ancora l’ingresso audio da 3,5 e un altro lasciare le persone senza alcuna alternativa se non abbinare all’acquisto del cellulare anche una basetta wireless, AirPower o compatibile che sia. Oltre il design è questa la sfida principale.

Un po’ alla volta

Dei tre modelli citati prima, dovrebbe diventare full wireless solo l’iPhone XI, così da proseguire sulla strada della rivoluzione avviata da Ten, accompagnando i più tradizionalisti a passare alla novità un po’ alla volta, anche per capire cosa farà la concorrenza. Dopo di Apple, altre compagnie hanno eliminato il jack audio e c’è da scommettere che qualora sparisse la porta di alimentazione, si avrà uno scenario simile, con molti altri votati alla causa dei senza fili, tutto a vantaggio dei produttori di accessori.

Pare invece meno probabile che si avveri quanto ipotizzato giorni fa da qualche analista su internet, quando si spifferava della possibilità che invece della porta Lightning, i prossimi melafonini ospiteranno un ingresso USB di Tipo-C, come i principali esemplari Android. Ciò comporterebbe due problematiche.

In primis, una sorta di annunciato fallimento allo standard proprietario che ha debuttato con iPhone 5 e poi l’impossibilità di puntare tutto sul wireless nel breve periodo, visto che un ulteriore cambio di design creerebbe solo maggiore confusione tra i consumatori, persi tra cavi, adattatori e plug di vari tipi e dimensioni.

Per saperne di più:

© Riproduzione Riservata

Commenti