Smartphone & Tablet

L'iPhone XI? Resisterà agli urti

Grazie ad una scocca realizzata con una nuova tecnologia, i prossimi iPhone svelati a settembre avranno vetro e pareti più resistenti

iphone 11

Antonino Caffo

-

Apple lancerà tre modelli di iPhone il prossimo mese. E non solo: la compagnia di Cupertino ha in serbo anche un nuovo iPad Pro, il successivo Apple Watch e un rinnovato MacBook.

Chi lo dice? Mark Gurman, reporter di Bloomberg, che nelle ultime ore ha spifferato qualcosa in più soprattutto sull'iPhone, a quanto pare grazie a un'indiscrezione ricevuta da fonti vicine all'azienda.

Stando a Gurman, l'iPhone XI sarà dotato di una costruzione più resistente, sia davanti che dietro, il che renderà meno problematiche le cadute dalla parte sia della scocca che del vetro. Questo non vuol dire che il pannello touch sarà infrangibile ma semplicemente che mostrerà meno i segni di urti e rovinosi scivolamenti.

Gli iPhone 11 Pro

Il giornalista parla di una "tecnologia antisfondamento", non meglio specificata. Difficile che tutti gli iPhone in via di presentazione il 10 settembre possano beneficiare della costruzione rinnovata, che invece dovrebbe essere un'esclusiva 2019 per il modello di punta, successore dell'odierno Max.

Tutto qui? No, perché ora sappiamo qualcosa in più anche sulla fotocamera. Stando alle voci statunitensi, due dei modelli avranno il suffisso Pro, stando a significare la presenza di una configurazione fotografica avanzata. Sarebbero dunque l'iPhone 11 Pro, l'iPhone 11 Max Pro e l'iPhone 11R. Forse un po' troppo complesso ma staremo a vedere. Ad ogni modo, ciò che è certo è che gli esemplari per gli amanti delle foto includeranno il nuovo layout con tre obiettivi, incluso un sensore grandangolare.

Secondo il rapporto di Bloomberg, ecco cos'altro possiamo prevedere di vedere all'evento di Apple in autunno:

iPad

La più grande novità con gli iPad è che non ci sarà più uno schermo da 9,7 pollici sul modello entry-level. Si parte invece dai 10,2 pollici. L'iPad Pro dovrebbe conservare lo stesso fattore di forma, ma con la tecnologia a tripla fotocamera dell'iPhone Pro, nonché una rinnovata generazione di processori mobili.

MacBook Pro

Per quanto riguarda il mercato dei notebook, pare che Apple voglia lanciare un modello con display da 16 pollici, con le medesime dimensioni dell'attuale da 15 pollici ma cornici più piccole. Uno schermo più grande in un dispositivo che mantiene le stesse dimensioni complessive sarebbe un gran bel prodotto per creativi come designer, editor di video e fotografi.

Apple Watch e AirPods

La categoria di dispositivi indossabili di Apple è, da tempo, una delle più redditizie per la compagnia. In effetti, gli AirPods sono il secondo prodotto in più rapida crescita che Apple abbia mai lanciato mentre il Watch Series 5 manterrà probabilmente la sua leadership nel segmento degli orologi intelligenti.

Proprio questo manterrà le forme odierne ma con delle finiture colorate. Le più grandi modifiche arrivano da watchOS 6, che, tra le altre nuove funzionalità, consentirà agli utenti di scaricare app direttamente dal proprio polso, senza dover utilizzare un iPhone, proprio come Android Wear e i Galaxy Watch di Samsung.

Poco da dire circa le AirPods, che sono sicuramente migliorabili ma già così rappresentano il meglio che l'audio wireless mobile offra oggi. Cosa attendersi? Un nuovo chip audio, una batteria maggiorata e magari una vestibilità che renda più difficile perderle, per chi ancora non riesce a tenerle ferme nel padiglione.

© Riproduzione Riservata

Commenti