Roberto Catania

-

iOS 11.3, l’atteso aggiornamento per dispositivi iOS di Apple è arrivato. Da qualche ora, i possessori di iPhone, iPad e iPod possono scaricare e installare il nuovo firmware (oltre 700 MB il peso del file), uno dei più sostanziosi dall'uscita a settembre della main release.

iOS 11.3 introduce alcune funzioni inedite, fra cui anche quella - anticipata a gennaio dallo stesso Tim Cook - che permette di monitorare (e gestire) il livello di usura della batteria. A ciò si aggiungono tutta una serie di upgrade che riguardano lo sviluppo di applicazioni in realtà aumentata, le animoji, le funzionalità dell’app Salute e della messaggistica istantanea.

Batteria usurata? Ora l’utente può decidere se rallentare (o meno) le prestazioni

iOS 11.3 introduce una nuova opzione per monitorare il livello di usura della batteria ed eventualmente attivare/disattivare il cosiddetto “strozzamento" (throttling) delle prestazioni introdotto con iOS 10.2.1. Obiettivo della funzione, accessibile da Impostazioni > Batteria > Stato batteria (Beta), consentire a tutti i possessori di iPhone (dal modello 6 in poi) di scegliere se ridurre o meno le prestazioni del proprio dispositivo a seguito di un’eccessivo degrado della batteria.

Chi dovesse disattivare il throttling, aveva precisato a suo tempo lo stessso Tim Cook, lo farà a suo rischio e pericolo, sapendo che una batteria degradata è spesso causa di gravi anomalie di funzionamento, come ad esempio lo spegnimento improvviso del telefono durante sessioni impegnative.

Leone, orso, teschio: arrivano le nuove animoji

Cresce il numero delle animoji, le faccine animate introdotte col nuovo iPhone X. Con l’aggiornamento a iOS 11.3, i possessori dell’ultimo Melafonino possono ora calarsi anche nei panni di un leone, di un orso, di un drago o di un teschio, sfruttando le proprie espressioni facciali davanti alla fotocamera TrueDepth di FaceID. In totale sale a 16 il numero di personaggi animabili.

Novità anche sul fronte della messaggistica istantanea. Dopo l'aggiornamento a iOS 11.3, l'app Messaggi è ora corredata da una nuova funzione denominata Business Chat, una sorta di alternativa proprietaria a WhatsApp Business che dà agli utenti di iPhone e iPad la facoltà di comunicare direttamente con le aziende (ovviamente quelle che aderiscono al servizio). La nuova funzione, per il momento in Beta negli Stati Uniti e in Canada, non prevede la condivisione con le aziende delle informazioni sui recapiti dell'utente e può giovarsi dell'integrazione nativa con Apple Pay per gli acquisti in tempo reale. 

Apple iOS 11.3

Una delle nuove Animoji di iOS – Credits: Apple

Più risorse per la realtà aumentata

Buone notizie per gli sviluppatori che stanno costruendo applicazioni in realtà aumentata. ARKit, il kit di sviluppo creato da Apple a questo scopo è stato aggiornato alla versione 1.5, una release che incorpora tutta una serie di upgrade orientati sia al mondo business che enterteinment: oltre a un miglior supporto per la fotocamera (nella risoluzione e nella gestione dell'autofocus), ora è possibile riconoscere e posizionare oggetti virtuali non solo su piani orizzontali, come tavoli e sedie, ma anche su superfici verticali come muri e porte, e superfici irregolari.

Le app basate sul nuovo ARKit possono inoltre individuare la posizione di immagini 2D reali come cartelli, manifesti e opere d'arte, così da creare esperienze AR interattive. In questo modo, spiega a titolo di esempio Apple, si potranno realizzare vere e proprie mostre interattive all’interno di un museo o dare vita al poster di un film.

Apple_AR_Experience_01232018

Con il nuovo ARKit sarà possibile trasformare poster, cartelli e illustrazioni in esperienze interattive in realtà aumentata

Un'icona ci informa sulla richiesta di dati personali

iOS 11.3 introduce anche una nuova icona privacy e informazioni dettagliate sulla privacy che apparirà ogni qualvolta Apple richiede l’accesso a informazioni personali per attivare funzioni, assicurare servizi Apple o personalizzare un’esperienza iOS.

All'interno dell'app Salute c'è spazio invece per una nuova sezione (Health Records, non ancora disponibile in Italia) che raccoglie tutti i dati sanitari provenienti da ospedali e cliniche private. L'obiettivo è permettere ai pazienti degli istituti sanitari che partecipano al programma (perlopiù statunitensi) di avere accesso alle proprie cartelle cliniche, organizzate in un'unica vista, così da ricevere notifiche regolari su analisi, farmaci, e più in generale sul proprio stato di salute. Tutti i dati di Health Records, ci tiene a precisare Apple, sono crittografati e protetti con un codice.  

Tra le altre funzionalità di iOS 11.3 vale infine la pena sottolineare l’introduzione dei video in streaming su Apple Music e il supporto per il cosiddetto AML, il servizio di localizzazione avanzata che opera inviando automaticamente la posizione corrente a seguito di una chiamata di emergenza. Nei paesi che supportano il servizio, fa sapere la società, i servizi di soccorso saranno immediatamente informati sulla posizione dell’utente che ha richiesto un aiuto.


iPhone_X_Health_Records_screen_01232018

La nuova sezione Health Records dell'app Salute

Per saperne di più

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Come configurare un iPhone quando lo si lascia a un bambino

Quattro (buone) regole da tenere presente prima di lasciare un cellulare (o altro dispositivo) Apple fra le mani di un bambino

Ecco come Apple e Malala Yousafzai porteranno a scuola 100 mila ragazze

L'azienda di Tim Cook aiuterà il fondo del premio Nobel per la pace sostenendo l'istruzione in vari Paesi in difficoltà

Obsolescenza programmata: perché Apple e Samsung sono nel mirino del Garante

I telefoni delle due società utilizzano componenti programmati per ridurre le prestazioni nel tempo? L'Agcm vuole fare chiarezza

Commenti